La Spal torna in Serie A dopo 49 anni, l'esultanza del presidente Mattioli (Insidefoto.com)

Presentazione ufficiale della campagna abbonamenti della Spal, neo promossa in serie A nella sede del Comune di Ferrara. Le tessere saranno valide per 18 delle 19 partite in programma.

Questi i costi:

  • curva ovest intero 415 euro, con sconto per chi era già abbonato 394 euro; ridotto 260 (247 con lo sconto per già abbonati).
  • Gradinata laterale intero 575, sconto per chi era già abbonato in altri settori 546, ridotto 395, ridotto con sconto 375.
  • Gradinata centrale intero 810 euro, sconto già abbonati 770, ridotto 575, ridotto con sconto 546.
  • Tribuna bianca intero 900 euro, sconto per già abbonati 855, ridotto 630, ridotto con sconto 599.
  • Tribuna azzurra, intero 1170 euro, sconto per già abbonati 1112, ridotto 810, sconto già abbonati 770.
  • Tribuna blu intero 1530, sconto per già abbonati 1454, ridotto 1080, ridotto per già abbonati, 1026 euro.I ridotti si applicano alle donne, agli over 65 nati fino al 31-12-1952, ai nati dopo il 01-01-2002, ai disabili 80%-100% e accompagnatori disabili al 100 per cento.

Per quanto invece riguarda i prezzi dei biglietti per le singole partite, le gare sono state divise in 11 Basic e 8 Top (Juventus, Milan, Inter, Napoli, Roma, Lazio, Fiorentina e Bologna). Queste le cifre dei biglietti interi: Curva Ovest, 23 euro Basic e 35 Top. Gradinata Laterale, 32 e 50. Gradinata Centrale, 45 e 70. Tribuna Bianca, 50 e 75. Tribuna Azzurra, 65 e 100. Tribuna Blu, 85 e 130.

La campagna abbonamenti inizierà con la fase di prelazione mercoledì 12 luglio e proseguirà fino al 25 luglio esclusivamente nella sede della sala stampa dello stadio Paolo Mazza in corso Piave.

La partita esclusa dall’abbonamento sarà decisa dalla società: nell’occasione anche gli abbonati pagheranno ma avranno un diritto di prelazione sul posto.

La campagna per i nuovi abbonati si aprirà venerdì 28 luglio per arrivare a chiudersi venerdì 18 agosto. Orari per abbonamenti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30, sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

“Volevamo essere pronti prima – ha esordito patron Simone Colombarini – ma ci siamo, siamo in una categoria nella quale vogliamo rimanere e confidiamo nell’apporto di tutti i nostri tifosi”.

Abbiamo riflettuto a lungo sui prezziha proseguito il presidente della Spal Walter Mattiolistiamo facendo una squadra di qualità per fare bene e giocarcela in ottica salvezza, serve l’appoggio della nostra gente”.

Possibile anche effettuare un finanziamento agevolato presso gli sportelli Bper a tasso zero per il sottoscrittore.

1 COMMENTO

  1. Dubito che possano ottenere anche solo la metà degli abbonati. A Ferrara qualcosa si è rotto e la città non perdona neanche alla Spal. Caro Mattioli, prevedere il finanziamento per l’abbonamento in una città già devastata dalle cronache finanziarie e dalla crisi di una provincia deprwssa, ultima nella classifica regionale è da folli, oltre che da scarso conoscitore del pubblico Ferrarese. Se a Ferrara esludi le famiglie dallo stadio sei una società senza pubblico. Ed una spal senza pubblico è una società che non esiste. Tutte le motivazioni che cercate per giustificativi sono ridicole e patetiche. E la città tutta, comprese le imprese che grazie alla tifoseria locale hanno superato un anno difficile, ora vi aspettano al varco. La responsabilità delle sorti di una intera città che aveva creduto in questa dirigenza ora saranno tutte vostre.