Palermo, anche segretaria Zamparini fra gli 8 indagati
Maurizio Zamparini (Insidefoto.com)

È arrivato il giorno decisivo per il Palermo Calcio. Si attendono notizie sul closing e sull’iscrizione della squadra in serie B.

“Baccaglini – ha detto Maurizio Zamparini in un’intervista al Giornale di Sicilia– deve trovare i soldi, spetta a lui farlo e spero che li abbia. A Baccaglini voglio bene, ma voglio più bene al Palermo. Spero che possa essere il giorno giusto. Non esiste alcuna distanza tra domanda e offerta. C’è un contratto firmato a febbraio, col Palermo in Serie A, e adesso stiamo solo aspettando per vedere se ci sono i soldi previsti. Io aspetto quanto promesso da loro. Nel frattempo vado avanti e mi preoccupo di portare il Palermo in Serie A. Ho scelto gli uomini migliori per potere raggiungere questo obiettivo”, ha proseguito Zamparini.

closing palermo zamparini ultimatum baccaglini
Maurizio Zamparini e Paul Baccaglini, nuovo presidente del Palermo (Fonte: sito ufficiale del Palermo)

“Non ci sarà nessun slittamento, è l’ultimo giorno. Per fare il closing servono i soldi: se ci saranno bene, spero anzi che si chiuda questo affare, altrimenti prenderò una soluzione alternativa – ha aggiunto il proprietario della società rosanero a Stadionews – Se non si presentano coi soldi salta il passaggio di proprietà, ma se poi tra due mesi dovessero presentarsi coi soldi ne riparleremo. Finora non hanno fatto nulla, mi sto muovendo solo io, la squadra la sto realizzando io insieme a Tedino e Lupo. Loro mi propongono i nomi, conoscono benissimo il mercato italiano. Ho comandato solo io finora, la firma nel Palermo l’ho messa solo io”.

Il presidente Paul Baccaglini è intanto a Londra per chiudere l’affare con gli acquirenti anglo-americani: ad Aiello del Friuli, casa di Zamparini, si aspetta l’effettivamento versamento della cifra da parte di Baccaglini e soci.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here