Premium Sport ritiri Milan Napoli
Vincenzo Montella e Marco Fassone (Insidefoto.com)

«La situazione è trasparente e chiara, Donnarumma è il perno sul quale avremmo il desiderio di costruire il Milan del domani, Gigio lo sa, abbiamo dimostrato la nostra concretezza con un’offerta molto importante, siamo pronti a un sacrificio importante perché il giocatore lo merita, io spero che lui sappia qual è la decisione giusta da prendere, ma non posso pensare di iniziare la stagione con un portiere in scadenza di contratto. Spero che la risposta arrivi velocemente».

Così l’amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, intercettato a Cardiff dalle telecamere di Sky Sport 24, ha fatto il punto sulla trattativa per il rinnovo del contratto di Gianluigi Donnarumma.

ascolti tv supercoppa italiana 2016
Gianluigi Donnarumma (foto Insidefoto)

«Nelle prime chiacchiere avute con il suo agente (Mino Raiola, ndr)», ha sottolineato Fassone, «ci è stato chiesto tempo, voleva capire i progetti della nuova proprietà, e io credo che i primi passi importanti per essere competitivi siano già stati fatti». Secondo quanto trapelato nelle ultime ore, la dirigenza rossonera avrebbe offerto al giovane portiere un ingaggio da 4 milioni di euro netti a stagione più eventuali bonus.

«Nella prossima stagione», ha aggiunto l’amministratore delegato del Milan, «giocheremo l’Europa League e punteremo a essere tra le prime del campionato, mi auguro che Gigio percepisca questi messaggi e che sia una delle 11 colonne dell’anno prossimo».

Raiola Donnarumma calciomercato grande squadra
Mino Raiola

Intanto il Milan è una delle poche società ad aver già chiuso affari importanti. «Abbiamo avuto 8-9 mesi per andare in giro per l’Europa, incontrare club e agenti, Mirabelli ha fatto un grandissimo lavoro, è d’accordo anche Montella, il nostro obiettivo è consegnare per i primi di luglio una rosa completa almeno al 60/70%», ha spiegato Fassone.

Sulla sua presenza a Cardiff assieme al diesse Mirabelli, Fassone ha spiegato: «Siamo qui per vedere la partita, ma anche perché il mondo del calcio è qui, abbiamo avuto diversi incontri, abbiamo incontrato anche Mendes che gestisce giocatori molto importanti, stiamo lavorando nella direzione che Mirabelli e Montella vogliono. Mendes ha talmente tanti giocatori bravi che anche bendati pescheremmo abbastanza bene tra i suoi assistiti».

mendes-salamanca-salvacion--644x362

Un nome accostato spesso al Milan è quello di Alvaro Morata. «In questi giorni l’unica società con cui non abbiamo avuto approcci è il Real visto l’impegno che hanno questa sera, indiscutibilmente ci piace, è uno splendido giocatore, ma ci sembra giusto aspettare, vedremo la prossima settimana».