partnership Sampdoria Joma

La Sampdoria ha concluso il sio campionato con la sconfitta casalinga contro il Napoli, una gara in cui la formazione di Giampaolo non aveva più alcun obiettivo da raggiungere. I tifosi blucerchiati hanno avuto però la possibilità di vedere in anteprima la maglia 2017-2018, che si ispira alla tradizione del club genovese.

A realizzare le divise è ancora una volta Joma, che si riconosce per la sua qualità e per le sue caratteristiche altamente tecniche. Interessante la scelta del brand di mettere in vendita maglie destinate ai tifosi assolutamente identiche a quelle indossate dai giocatori.

 

Interessante anche la scelta del materiale utilizzato. La casacca è in polyestere sportivo, che rende il prodotto estremamente elastico e confortevole. La tecnologia DRYMX utilizzata da Joma conferisce a questo tessuto un’eccellente traspirabilità e una maggiore capacità di mantenere il corpo asciutto.

Nelle zone di massima sudorazione e concentrazione del calore corporeo, dove il giocatore ha bisogno di una traspirazione maggiore, il poliestere sportivo è stato sostituito dal MESH, un tessuto elastico con trattamento antibatterico che si caratterizza per la sua microporosità, permeabilità e capacità di ventilazione. Grazie a questa ventilazione, l’afflusso di aria consente di mantenere il corpo sempre asciutto e ad una temperatura costante, favorendo così le prestazioni tecniche degli atleti.

A livello estetico la maglia 2017-2018 si ispira alla tradizione del club ligure. La banda blucerchiata compie un giro completo di tutti i colori che da più di settant’anni rendono unica la maglia della Sampdoria, e lo scudo di Genova, posto al centro del petto.

La maglia della Sampdoria 2017-2018
La maglia della Sampdoria 2017-2018

Le novità comunque non mancano. Tra queste c’è l’inserimento di una parte di tessuto nella spalla per migliorare il comfort, cuciture a tripla ribattitura per aumentare la resistenza alle sollecitazioni nella fase di gioco e rib elastico nelle maniche per garantire la migliore adattabilità.

I tifosi più fedeli apprezzeranno inoltre la decisione di inserire il Baciccia sulla manica, come nell’anno dello Scudetto e dell’avventura in Coppa dei Campioni, ma anche nella stagione in cui proprio la maglia della Sampdoria è stata eletta come la più bella del mondo (2012/13). All’interno del colletto, per ricordare l’evento, è stata inserita la scritta “la maglia più bella del mondo” e un inserto blucerchiato visibile anche nella parte posteriore, al di sopra della scritta U.C. Sampdoria.

 

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here