milan voluntary agreement fpf
(Foto Insidefoto.com)

Il Milan ha costi esagerati e un numero di dipendenti e tesserati eccessivo se paragonato agli impegni e ai risultati raggiunti in campo dal club. A sostenerlo è l’Associazione piccoli azionisti del Milan (che da poco ha anche inaugurato il proprio sito ufficiale, www.apamilanac.it, insieme alla pagina Facebook) che ha svolto un’analisi comparativa fra il più recente bilancio della Juventus e quello 2016 del club rossonero, l’ultimo dell’era Berlusconi che sarà votato domani dall’assemblea del club, ormai a guida cinese. Il rosso non è banale: una perdita di 74,9 milioni di euro che lascia pensare.

La Juve rappresenta il benchmark per il mercato calcistico italiano e questa ricerca comparativa serve per fare una riflessione. Presentare questa analisi in assemblea è il nostro modo per dimostrare collaborazione alla nuova società in un momento in cui bisogna cambiare passo e programmare”, spiega l’avvocato Giuseppe La Scala, vicepresidente dell’Associazione piccoli azionisti Milan.

L’avvocato che negli ultimi tempi è stato molto critico con il precedente management rossonero è convinto che quello nuovo, guidato dall’ad Marco Fassone, stia avendo, a differenza del passato, “un atteggiamento serio e moderno”.

Domani ci sarà l’assemblea del club chiamata ad approvare il bilancio 2016 ma non solo. Come è noto, si affronteranno anche i dossier riguardanti l’aumento di capitale e l’emissione di due bond da 128 milioni complessivi.

Inoltre, i piccoli azionisti si aspettano di ricevere i curriculum del nuovo presidente rossonero, Li Yonghong, e dell’executive director, David Han Li, promessi nella prima assemblea subito dopo il closing. “La proprietà per ora sfugge a ogni analisi. Vediamo se domani ci daranno questi curriculum, di certo – nota La Scala – non fanno una bella figura a farseli chiedere così”.

PrecedenteNike celebra la vittoria del Monaco: ecco le scarpe speciali per i campioni di Francia
SuccessivoFinale Champions League Juventus-Real Madrid: le iniziative per vincere i biglietti