Andrea Abodi è in corsa per assumere la presidenza dell’Istituto per il credito sportivo. La designazione del 57enne dirigente romano è stata confermata dal ministro per lo Sport, Luca Lotti: “Si può dare per ufficiale”.

Ex direttore marketing della filiale italiana del Gruppo McCormack, azienda specializzata nell’organizzazione di grandi eventi, dal 2010 e fino a febbraio scorso è stato presidente della Lega calcio di Serie B, carica dalla quale si è dimesso per tentare la scalata alla Lega di A, scontrandosi però con la rielezione di Carlo Tavecchio.

Laureato in Economia alla Luiss, Abodi nella sua carriera di manager è stato inoltre fondatore e vicepresidente esecutivo di Media Partners Group, ed ha ricoperto il ruolo di Presidente in varie società italiane (Arcea Spa, Medialazio srl ed Astral Spa); dal 2002 al 2008 è anche stato consigliere di amministrazione di Coni Servizi spa, mentre nel 2009 si è occupato dell’organizzazione della Coppa del Mondo di baseball a Pescara.

Solo pochi mesi fa, ovvero il 1 febbraio, Andrea Abodi era stato rieletto presidente della Lega di Serie B. Successivamente la sua candidatura per la presidenza FIGC contro Carlo Tavecchio lo ha portato a dimissioni, confermate anche in seguito alla sconfitta, nonostante in molti lo avrebbero rivoluto a guidare i cadetti, che ora si trovano nel mezzo di una crisi collettiva non riuscendo ad esprimere una maggioranza che elegga un nuovo presidente.