La Lega Pro ha varato quest’anno una interessante nuova formula playoff che permetterà a ben 24 squadre di giocarsi l’accesso all’ultimo posto disponibile per la Serie B.
Già promosse, grazie alla vittoria dei rispettivi campionati, il Venezia, la Cremonese e il Foggia, che tornano ad impreziosire la serie cadetta dopo diversi anni di assenza.
I play-off sono riservati alle squadre che, a conclusione del campionato, si sono classificate dal secondo al decimo posto di ciascun girone più la vincente della Coppa Italia.
Lo svolgimento è articolato su tre diverse fasi: prima, seconda e final eight.
Alla prima fase accedono le 24 squadre che si sono classificate dal terzo al decimo posto di ciascun girone.
La fase si svolgerà in gara unica in casa della meglio classificata al termine del campionato, secondo un criterio rigoroso con omogeneità di girone: terza contro decima, quarta contro nona, quinta contro ottava e sesta contro settima.
Queste, quindi, le sfide di domenica 14 maggio.

GIRONE A:

Livorno-Renate
Arezzo-Lucchese
Giana-Viterbese
Piacenza-Como

GIRONE B:

Pordenone-Bassano
Padova-Albinoleffe
Reggiana-FeralpiSalò
Gubbio-Sambenedettese

GIRONE C:

Juve Stabia-Catania
Francavilla-Fondi
Siracusa-Casertana
Cosenza-Paganese

In caso di parità di punteggio al termine del tempo regolamentare, acquisirà l’accesso alla seconda fase la squadra meglio classificata al termine della stagione regolare: niente supplementari, niente rigori.
Alla seconda fase parteciperanno invece le dodici vincenti dagli incroci della prima fase, le tre seconde classificate ovvero Lecce, Alessandria e Parma, e la vincente della Coppa Italia.
Quest’anno, però, stante la vittoria del Venezia (già promosso perché vincitore del campionato), lo slot riservato alla vincente di Coppa spetta al Matera, finalista sconfitta dalla squadra di Pippo Inzaghi. La formazione della Basilicata, però, si è qualificata per i play-off come terza del proprio girone (il C) e quindi accedendo direttamente alla seconda fase libera un posto in prima fase per l’undicesima di quel gruppo: il Catania se lo è aggiudicato sul filo di lana a spese della Fidelis Andria.
Il tabellone della seconda fase è deciso da un’apposita griglia. Si giocano gare di andata e ritorno (sorteggio per chi giocherà la prima in casa) con questi accoppiamenti.

Gara 1: Alessandria –(Siracusa-Casertana);
Gara 2: Parma-(Piacenza-Como);
Gara 3: Lecce-(Gubbio-Sambenedettese);
Gara 4: Matera-(Cosenza-Paganese);
Gara 5: (Livorno-Renate)-(Francavilla-Fondi);
Gara 6: (Pordenone-Bassano)-(Giana-Viterbese);
Gara 7: (Juve Stabia-Catania)-(Reggiana-FeralpiSalò);
Gara 8: (Arezzo-Lucchese)-(Padova-Albinoleffe).

Superati i primi due step si entra nella final eight, un nuovo torneo a eliminazione diretta: quarti, semifinali e finale, il tutto deciso da un appropriato sorteggio.
Le date.
  • La prima fase si gioca domenica 14 maggio
  • Seconda fase spalamata su domenica 21 maggio e mercoledì 24 maggio.
  • Final Eight: quarti domenica 28 e 4 giugno, semifinali (in gara unica entrambe al Franchi di Firenze) martedì 13 e mercoledì 14, finale sempre a Firenze il 17 giugno.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here