Roma-Torino Coppa Italia Tv streaming
Sinisa Mihajlovic (Foto: Insidefoto.com)

Chievo-Torino 1-3. Ancora una vittoria esterna per il Torino. Questa volta al Bentegodi, contro il Chievo, un netto 3-1 che permette ai granata di migliorare la classifica, anche se è troppo tardi per agganciare il treno che porta in Europa League.

I GOL – 7’st: Torino in vantaggio. Ljajic riceve palla al limite, controlla e fa partire un gran tiro che si insacca all’angolino. – 11’st: raddoppia il Toro. Spettacolare conclusione di prima intenzione dal limite di Zappacosta e palla sotto la traversa della porta gialloblù. – 20’st: Pellissier, sempre lui, riapre la partita. Perfetto l’assist di Inglese per Pellissier che tutto solo davanti ad Hart lo beffa con il colpo sotto. – 30’st: ancora in rete il Torino. Belotti soffia palla a Radovanovic e innesca Iago Falque che si accentra e con un preciso rasoterra batte nuovamente Sorrentino.

«Anche se i numeri dicono che stiamo facendo meglio rispetto alla scorsa stagione, i rimpianti sono tanti – ammette il tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic, ai microfoni di Sky Sport – perché ci sono state molte partite dove meritavamo di più di quanto ottenuto. Se penso ai rigori sbagliati, ai quattro pareggi con le ultime tre squadre…Però è anche vero che se non abbiamo portato a casa quello che volevamo, vuol dire che abbiamo sbagliato noi, ora per me e’ importante chiudere bene la stagione e trovare continuità».

«Nelle ultime 5 partite abbiamo ottenuto due vittorie in trasferta e tre pareggi in casa, ma ne meritavano almeno 7 per come abbiamo giocato e per le occasioni create. Ora dobbiamo chiudere nel migliore dei modi la stagione, nelle prossime due partite abbiamo la Sampdoria in casa e la Juve fuori, sono due prove di maturità, due partite difficili ma se continuiamo a giocare cosi’ possiamo mettere in difficoltà chiunque», ha aggiunto il tecnico granata.

Mihajlovic nelle ultime partite è passato al 4-2-3-1 che sta dando i suoi frutti. «Noi dobbiamo giocare sempre per vincere e giocando con una mentalità molto offensiva spesso dietro siamo costretti a giocare uno contro uno, per questo dobbiamo avere massima concentrazione per tutta la partita. Oggi avevo chiesto la vittoria e una partita di sostanza e i ragazzi mi hanno accontentato, abbiamo fatto tre gol ma potevamo farne di più».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here