SHARE
moratti chiude capitolo inter
Massimo Moratti (Foto Insidefoto.com)

Qualche giorno fa – come ripreso da MilanoFinanza – è stata decisa la fusione per incorporazione della Internazionale Holding srl nella Massimo Moratti Sapa, l’accomandita il cui intero usufrutto è nelle mani dell’imprenditore mentre la nuda proprietà è dei suoi due figli Angelo e Giovanni.

Massimo Moratti in questo modo ha semplificato le sue casseforti in un’ottica di rafforzamento patrimoniale dopo la buona plusvalenza ottenuta vendendo il 30% dell’Inter.

Internazionale Holding ha chiuso il bilancio allo scorso giugno con un utile di oltre 8 milioni rispetto alla perdita di 2 milioni del precedente esercizio, e ciò è frutto della plusvalenza di oltre 12 milioni segnata cedendo il 29,5% della squadra nerazzurra per 60 milioni alla Nusuntara Sports Ventures Hk Ltd di Hong Kong di Erick Thohir, che poi ha venduto l’intero capitale a Suning.

Il merger, che dall’incorporanda all’incorporante porta in dote un attivo di 60 milioni consistente quasi interamente in liquidità, non contempla concambi, ma il semplice annullamento dell’intero capitale dell’incorporanda pari a 28,2 milioni.

La vicenda delle plusvalenze legate alla cessione dell’Inter era stata ricostruita così da CF – calcioefinanza.it nelle scorse settimane, anche in riferimento alla quota di Erick Thohir, che nell’operazione di cessione della sua quota a Suning aveva – attraverso un’altra sua controllata (Nusantara Sports Venture) – acquistato le quote di proprietà di Massimo Moratti per 60 milioni di euro (che hanno generato per l’ex patron una plusvalenza di circa 12 milioni).

LASCIA UNA RISPOSTA: