Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (Insidefoto.com)
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (Insidefoto.com)

Galliani presidente della Serie A? L’ipotesi che nei giorni scorsi sembrava tramontata dopo l’incontro ad Arcore tra il vicepresidente del Milan e Silvio Berlusconi, sembra essere tornata in auge nelle ultime ore.

Secondo quanto riferito dall’agenzia ANSA, l’ex premier avrebbe aperto alla possibilità che Galliani, una volta formalizzato il closing per la cessione del 99,93% del Milan dalla Fininvest all’uomo d’affari cinese Yonghong Li, possa dare la propria avanzare la propria candidatura a presidente della Lega di Serie A.

Dopo cinque rinvìi, l’assemblea elettiva della Lega di Serie A si riunirà il 13 aprile (il giorno prima del closing per la cessione del Milan, in agenda il 14 aprile) ma il termine per procedere alla nomina del successore di Maurizio Beretta alla presidenza ed evitare così il commissariamento è fissato per il 18 aprile.

Secondo l’ANSA, non è però nemmeno escluso che il closing possa essere anticipato proprio il 13 aprile (anche se l’assemblea per il rinnovo del cda e la modifica dello statuto del Milan resta fissata per il 14) per evitare problemi legati alle imminenti festività pasquali e alla possibile chiusura di alcune banche coinvolte nell’operazione.

In questo caso Galliani potrebbe presentare la propria candidatura già all’assemblea della Lega di Serie A di giovedì 13 aprile.

Secondo quanto aveva riferito nei giorni scorsi il Corriere della SeraGalliani a inizio settimana aveva incontrato Berlusconi per prospettargli la possibilità di essere candidato al vertice della Lega. L’indomani, secondo quanto era filtrato, Berlusconi chiesto al manager, che collabora con lui fin dal 1979, di non candidarsi al ruolo di presidente della Lega Serie A, ma di restare nel gruppo in qualiltà di consulente di Fininvest.