L’asta della Società Calcio Lecco partira’ da 30mila euro. Lo ha stabilito il curatore fallimentare Mario Motta, che oggi ha fissato i termini: entro il 10 aprile ci dovra’ essere la manifestazione d’interesse da parte degli acquirenti, non ci saranno ulteriori ribassi e chi acquistera’ il titolo sportivo e la societa’ bluceleste dovra’ farsi carico dei debiti pregressi, pari a 170mila euro.

L’asta sara’ fissata entro meta’ maggio. La societa’ Calcio Lecco e’ stata dichiarata fallita il 6 dicembre 2016 dal giudice del tribunale di Lecco Dario Colasanti e conseguentemente la gestione ordinaria e’ stata affidata al curatore fallimentare.

Entro fine stagione dovra’ essere trovato un acquirente, altrimenti, come illustrato dal curatore Mario Motta, “In mancanza di offerte valide di acquisto del Calcio Lecco si procedera’, ultimata la stagione 2016/2017, con il ritiro della societa’ sportiva dai campionati e cessazione definitiva del marchio attuale, con conseguente ripartenza dell’attivita’ dalla terza categoria”. Il futuro del club bluceleste e’ sempre piu’ incerto.

Il club in questa stagione era riuscito a salvare la categoria grazie all’esercizio provvisorio concesso appunto nel mese di dicembre. Ma in mancanza di ulteriori sviluppi anche quello sforzo potrebbe finire per essere inutile.

Va detto che la squadra sul campo ha sempre onorato il suo impegno. Nonostante un periodo negativo a cavallo tra andata e ritorno con ben 7 sconfitte consecutive i blucelesti si sono poi ripresi e nel girone di ritorno hanno successivamente ottenuto 4 vittorie in 5 gare. Al momento sono 15esimi su 18 a 24 punti (davanti a Bolzano 23, Fanfulla e Levico 20) nel campionato che sta per essere vinto dal Monza.