CFoto Fotoarena/Panoramic/Insidefoto

Il campionato più duro è in Grecia, gli angeli giocano in Norvegia e l’Italia si piazza nella top ten dei più cattivi. Il CIES, l’osservatorio statistico sul calcio, ha guardato il calcio europeo dal punto di vista degli arbitri e ha contato i cartelli estratti nei 31 campionati di massima serie di ogni nazione affiliata alla UEFA. Risultato: il Grecia ci sono 5,52 cartellini a partita, in Romania 5,51 e in Ucraina 5,41. La Serie A si dimostra essere un campionato piuttosto non troppo mite, stando al numero di cartellini mostrati da Rizzoli&co nel corso dell’attuale campionato italiano: 5,04 cartellini estratti a partita, nono posto in classifica generale in virtù di 4,77 gialli e 0,27 rossi per match.

All’opposto della barricata c’è la Norvegia che colleziona meno di tre cartellini a partita, praticamente numeri da Clericus Cup. La Tippeligaen norvegese è seguita dai massimi campionati di Svezia (3,31 cartellini a partita) e Finlandia (3,36). Ristringendo il campo ai Big-5, cioè i cinque più importanti campionati di calcio al mondo, quella dove militano i calciatori più corretti è la Ligue 1 francese: 3,89 falli a partita, con 3,60 gialli e 0,29 rossi. Anche in Inghilterra si è al di sotto la soglia psicologica dei 4 cartellini per partita – 3,88 gialli e 0,11 rossi, 3,99 in totale – con la Premier League che fa addirittura meglio della Bundesliga tedesca (4,17 in totale).

cies cartellini estratti in europa
I 16 campionati europei con più cartellini per match – CIES

Guidano la pattuglia degli indisciplinati i due grandi campionati del Sud Europa, la Liga spagnola e appunto la Serie A. L’Italia nona in classifica generale è preceduta infatti dal campionato iberico che è proprio lì lì ad un passo dal podio: 5,34 cartellini a partita, con addirittura 5,11 gialli e 0,23 rossi. Davvero tanti.

Certo, ci sarebbe da capire se il numero di cartellini estratti rifletta il grado di indisciplina dei calciatori in campo o il rigore morale degli arbitri, magari più intransigenti qui e meno altrove. Ma, si sa, le statistiche vanno prese per quello che sono con buona pace di Italia e Spagna che si posizionano alla guida dei più agguerriti campionati europei.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here