chi è cosa fa gianluca galliani figlio milan cordata galliani
Adriano Galliani e il figlio Gianluca (foto Insidefoto.com)

«Pensare che io possa fare una scalata al Milan è come dire che Trump è a capo dell’Isis»: con questa battuta Adriano Galliani liquida le indiscrezioni secondo cui potrebbe essere coinvolto nell’acquisto del club rossonero. «Solo un pazzo può pensare che io faccia qualcosa all’insaputa di Silvio Berlusconi – ha continuato Galliani parlando nel parcheggio della Lega Serie A dopo che le sei big hanno abbandonato l’assemblea poiché in contrasto con le altre società -. Ma poi insieme a quali fondi d’investimento, Doyen e quello di Mendes? Non ha senso… Non faccio e non farò nulla all’insaputa di Berlusconi».

«Da 31 anni a questa parte, tutto quello che ho fatto, tutto quello che faccio e tutto quello che farò è in totale sintonia con Silvio Berlusconi»: questo è sostanzialmente il pensiero di Adriano Galliani, riportato da Milan tv, nel giorno in cui sono state pubblicate indiscrezioni secondo cui l’ad rossonero potrebbe essere coinvolto in un tentativo di acquisto del club.

milan cordata galliani
Adriano Galliani (Insidefoto)

Secondo le indiscrezioni riportate da QS, Adriano Galliani starebbe infatti pensando alla scalata al Milan: in attesa della terza caparra da parte dei cinesi di Sino-Europe Sports, l’attuale amministratore delegato dei rossoneri avrebbe pensato di farsi avanti per acquistare il club insieme a Renzo Rosso, patron e fondatore di Diesel, e un fondo tra Doyen, legato a Nelio Lucas (che era già stata advisor di Mr Bee nel primo tentativo di cessione del Milan), e Fosun, legato in questo caso all’agente Jorge Mendes. L’idea sarebbe nata dalla possibilità che Fininvest, avendo già 200 o forse 300 milioni in cassaforte derivanti dalle caparre della trattativa con Sino Europe Sports, potrebbe anche abbassare le richieste accontentandosi di 250-300 milioni per cedere il Milan.

“Il mercato del Milan è fermo. Anche se non lo è negli scritti, lo è nei fatti. Lo stesso discorso vale con i rinnovi”, ha aggiunto Adriano Galliani. “Tutto ciò che è stato deciso da agosto ad oggi, è stato fatto in condivisione”, le parole del dirigente rossonero riferendosi ai cinesi che stanno trattando l’acquisto del Milan.