Cairo in Lega c'è unità di intenti
Urbano Cairo, presidente del Torino e di Rcs (Insidefoto)

Una piccola rivoluzione per la Gazzetta dello Sport che potrebbe presto vedere nascere una prima pagina ‘geolocalizzata’ con richiami in copertina con le notizie del club di riferimento cittadino. A parlare per la prima volta del progetto è Urbano Cairo, presidente e ad di RCS, la casa editrice del quotidiano sportivo e del Corriere della Sera. Cairo, nel corso dell’incontro con gli investitori alla Star Conference organizzata da Borsa Italiana, ha spiegato di voler “inserire contenuti specifici” all’interno del quotidiano per “parlare in particolare di un’area facendo poi un richiamo in prima pagina“.

Ovviamente, come ha spiegato lo stesso editore, si tratta di un progetto complesso che comporta “la realizzazione di diverse prime pagine ogni giorno”, ma permetterà “in particolare di parlare della squadra del cuore”. Cairo ha anche citato le squadre per questa ipotesi di Gazzetta con edizione locale: Atalanta, Bologna, Torino, Fiorentina, Udinese, Hellas Verona, Cagliari, Brescia, Varese, Bari e Palermo.

Per quanto riguarda gli altri progetti della casa editrice, se da un lato Cairo frena sul cutprice in copertina – si deduce sia per il CorSera che per la Gazza – dal punto di vista dei progetti alternativi all’editoria come il Giro d’Italia le trattative vanno avanti per la cessione dei diritti.

“Non abbiamo ancora annunciato, siamo al fil di lana, alle battute finali con quello che sarà il broadcaster 2017 – ha annunciato Cairo – siamo arrivati al traguardo. Lo vogliamo annunciare in una grande conferenza stampa insieme alla Rai, ma siamo alla stretta di mano”. Con il nuovo accordo, ha poi aggiunto, “un po’ di miglioramento c’è” dal punto di vista dei ricavi, tanto da poter ridurre un “il gap con il Tour de France”.

Cairo, per Rcs entro l’anno nuovo piano triennale

Intanto, il numero uno di Rcs ha spiegato che entro l’anno verrà presentato il nuovo piano triennale della storica casa editrice milanese che nel 2017 registrerà un utile “ben più importante e ben più corposo rispetto ai 3,5 milioni” di risultati positivi del 2016.

Al nuovo piano, ha spiegato Cairo, “ci stiamo lavorando, di fatto lo stiamo realizzando, l’obiettivo è quello di presentarlo entro l’anno”, ha detto dopo aver indicato pochi giorni fa come “possibile” l’ipotesi di presentare le nuove linee strategiche entro il 2017. Rispetto invece a quando il gruppo di via Rizzoli potrà tornare a distribuire il dividendo, Cairo ha ricordato che comunque in Rcs c’è “un debito che deve essere ripagato, vediamo cosa ci consente il contratto di finanziamento” anche se l'”obiettivo di qualunque società deve essere quello di distribuire dividendi”.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here