diritti tv serie a 2018 2021
(Insidefoto.com)

Il derby di Milano tra Inter e Milan anticipato alle 12.30 di sabato 15 aprile per intercettare l’audience televisiva dei mercati asiatici e la sfida dell’Olimpico tra Roma e Atalanta, che potrebbe andare in scena la sera della domenica di Pasqua (16 aprile), potrebbero essere l’antipasto del nuovo format della Serie A per il triennio 2018-2021.

Secondo quanto riferito dall’edizione online del Corriere della Sera, la Lega di Serie A, in vista dell’asta sui diritti televisivi del campionato avrebbe messo a punto un piano volto a valorizzare al meglio il prodotto calcio italiano non solo entro i confini nazionali ma anche sui mercati esteri.

Lo spezzatino della giornata calcistica, che oggi vede (normalmente), oltre alle gare alle 15.00, due anticipi al sabato, un match alle 12.30 di domenica e un posticipo alle 20.45 della domenica, potrebbe essere ulteriormente accentuato.

Il nuovo progetto sarà infatti ispirato a quanto accade in Premier League e nella Liga spagnola, dove i big match si giocano sempre più allora di pranzo per raggiungere gli spettatori asiatici, tanto che anche squadre come Barcellona e Real Madrid sono ormai abituate a giocare il sabato alle 13 o alle 16.15.

L’idea dunque è quella di calendarizzare alcune partite di cartello (non tutte ovviamente) della futura Serie A nella fascia oraria delle 12.30.

In generale, scrive il Corriere, cambierà anche il rapporto fra la Serie A e le vacanze, sempre inseguendo il modello inglese. Mancano alcuni passaggi tecnici, ma si prevede che la sosta natalizia verrà spostata più avanti, a gennaio, per poter giocare il 26 dicembre e più avanti fino a capodanno. In Inghilterra il “boxing day” è un appuntamento fisso, la Serie B è scesa in campo il 24 dicembre con un ottimo riscontro di pubblico negli stadi.

Il nuovo format potrebbe consentire di valorizzare al meglio i diritti tv della Serie A consentendo ai grandi club italiani di avere maggiori risorse a disposizione anche per competere con i top club europei.

A partire dalla stagione 2018-2019 l’Italia tornerà infatti ad avere quattro squadre qualificate direttamente nella fase a gironi della Champions League. E fra le novità del nuovo torneo ci saranno guarda a caso anche le nuove fasce orarie, con i match in programma alle 19.00 e alle 21.00.