regia unica

Anche la Spagna si appresta ad accogliere la VAR. Dopo le polemiche per il gol fantasma negato al Barcellona domenica contro il Betis, Javier Tebas, presidente della Liga, ha annunciato che a partire dalla stagione 2018-19 anche il massimo campionato spagnolo si doterà della video-assistenza arbitrale, a patto che arrivi l’ok definitivo della Fifa dopo la fase di sperimentazione.

«Ci stiamo lavorando già da otto mesi – spiega Tebas al quotidiano El Pais – e già dalla prossima stagione ci saranno i primi test nella Liga. E se finalmente la Fifa darà l’ok, cominceremo a usarla dal luglio 2018».

Il tecnico blaugrana Luis Enrique non sembra però essere particolarmente entusiasta della novità, e fa qualche distinguo. «Se si tratta di verificare se la palla è entrata o meno e di verificare se c’è stato un atto violento sono d’accordo, possono essere episodi chiave di un incontro e aiutare gli arbitri a decidere mi sembra corretto – ha spiegato il tecnico del Barcellona -. Però sono contrario a un calcio che si ferma ogni due minuti per valutare le azioni, se c’e’ un fuorigioco, un fallo e via così».