Adriano Galliani (Insidefoto)

“Lavorerò fino all’ultimo giorno in cui Fininvest interesserà proprietaria del Milan 100%, quando non lo sarà più sarà qualcosa di diverso”: così l’ad rossonero Adriano Galliani ha ribadito che lascerà il club dopo il closing per la cessione ai cinesi, previsto entro il 3 marzo.

“Siamo contenti, abbiamo la linea politica voluta dal presidente Berlusconi e dal sottoscritto fondata sui giovani italiani – ha notato Galliani, intervistato dalla Rai prima della partita di coppa Italia contro il Milan -: è una bella linea che fa risultati e simpatia, sono contento di quello che sta succedendo al Milan“.

L’ad rossonero ha ribadito che Gerard Deulofeu, richiesto in prestito con diritto di riscatto all’Everton, è l’unico obiettivo di mercato. “Stiamo cercando esclusivamente un attaccante esterno, che possa giocare a destra e a sinistra, dando un po’ di fiato a Niang, Bonaventura e Suso. il nome lo conoscono tutti: se arriverà lui bene, altrimenti vedremo negli ultimi giorni”.

Infine la garanzia di massimo impegno in coppa Italia, dove il Milan è arrivato in finale nella scorsa stagione. “Fortunatamente, da qualche anno poche squadre snobbano la Coppa Italia. Una volta – ha ricordato – succedeva, adesso non più. Quasi sempre la coppa viene vinta da una delle prime cinque della classifica, quindi la sesta va in Europa”.