palermo unicredit blocca fido società rosanero
(Insidefoto.com)

“E’ con grande dispiacere che ho appreso da una vostra comunicazione del blocco del fido da 2,5 milioni di euro alla societa’”. Lo scrive il presidente del Palermo Maurizio Zamparini in una lettera aperta indirizzata alla direzione di Unicredit, pubblicata sul sito della societa’ rosanero e ripresa nella serata di ieri dalle agenzie.

“Il mio dispiacere e la mia tristezza non sono per il fattore economico ma per il trattamento verso il Palermo calcio“, continua Zamparini, che definisce la decisione della banca, “uno sgarbo a tutta la citta’ e in particolare alla tifoseria”.

Zamparini ricorda anche che “il Palermo calcio da’ lavoro e paga stipendi a 164 persone, insegna calcio a 232 ragazzi dai tredici anni in su e solo il costo di questo Settore Giovanile e’ pari ogni anno all’ammontare del nostro fido con voi”.

“Vi siete mai chiesti – conclude Zamparini – quante famiglie resterebbero senza sostegno se il Palermo (con me non succedera’ mai) chiudesse? Vi siete anche chiesti quanto lavoro perdereste anche voi con una societa che fatturando circa 60 milioni di euro all’anno e’ una delle piu’ grosse della Sicilia? Penso proprio che no: non ve lo siete chiesto”.

Sempre nella giornata di ieri Zamparini era intervenuto per far luce sul caso Dybala, denunciando quanto accaduto in occasione dell’acquisizione dei calciatore da parte dei rosanero. “Se non verrò tutelato porto i libri in tribunale. Non mi voglio far ricattare da questa banda di delinquenti” erano state le parole di Zamparini riferite all’entourage del calciatore argentino, con poca chiarezza, secondo il presidente del Palermo, sui vari ruoli di agenti e intermediari da lui incontrati al momento dell’acquisizione dello stesso Dybala.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here