chi ha incassato di più dalla champions league diritti tv
Paulo Dybala (Insidefoto.com)

Nelle ultime 5 stagioni delle Coppe europee sono le squadre italiane ad essersi arricchite più di tutti.

L’analisi è riportata oggi dal quotidiano La Repubblica al termine dei gironi che hanno qualificato Juventus e Napoli in Champions League oltre a Roma e Fiorentina in Europa League (eliminate Inter e Sassuolo).

E proprio i bianconeri, con azzurri e viola, sono coloro che hanno ricevuto di più.

La Juventus ha surclassato tutti: nel quinquennio in esame ha preso parte a quattro edizioni della Champions, incassando 281 milioni di euro, 4 in più del Real Madrid (due Coppe Campioni vinte, tre semifinali), 25 più del Bayern (una Coppa Campioni, una finale, tre semifinali), 28 più del Chelsea (una Coppa Campioni, una semifinale, un’Europa League vinta), 35 più del Barcellona (una Coppa Campioni, due semifinali) e 104 più dell’Atletico Madrid (un’Europa League, due finali di Champions).

Il Milan è tredicesimo con 128,8 milioni (nonostante le tre sole partecipazioni), la Roma quindicesima (115,7 milioni, due partecipazioni e un play-off di Europa League), il Napoli diciannovesimo (99,6 milioni, tra Champions ed Europa League) e la Lazio trentacinquesima (50,8 milioni, quattro partecipazioni all’Europa League, un play-off di Champions).

L’Inter (45,1 milioni) paga la sola Champions giocata e due anonime Europa League.

Nella stagione 2015-16 ha dominato (84 milioni) il Manchester City semifinalista in Champions, davanti al Real vincitore (80,1 milioni): la generosa tv BT Sport, distribuendo 299 milioni tra i club inglesi iscritti, gli ha dispensato 47 milioni, in aggiunta ai 37 di premi Uefa. Il Real ha incassato 54 milioni di premi, ma solo 26 dalla tv.

La Juventus, terza (76,3 milioni) nonostante l’uscita agli ottavi, ha vinto la corsa tv: 53 milioni, oltre ai 23,3 di premi. Del maxicontratto di Mediaset Premium ha goduto anche la Roma, fuori agli ottavi, ma settima per guadagni davanti al Bayern, con 68,5 milioni (47,9 dalla tv).

I club inglesi, beneficiati anche in Europa League da BT (26,4 milioni al Liverpool, contro i 3,6 del Siviglia vincitore), hanno approfittato della Brexit, col cambio euro-sterlina.

La Juve si è giovata della moria di italiane nei play-off di Champions: negli ultimi anni i ricavi tv sono stati divisi per due. Succederà ancora: la Roma, caduta in Europa League, perderà 22-23 milioni.

Intanto, in soli premi, Juve e Napoli hanno già accantonato 25,7 e 24,2 milioni.