San Siro settore non vedenti
Una veduta panoramica dello stadio San Siro di Milano (Foto: Insidefoto.com)

FIGC e l’Istituto per il Credito Sportivo aggiornano il programma di finanziamento per sostenere la ristrutturazione degli stadi italiani. L’obiettivo, comunica la Federcalcio in una nota, è massimizzare le potenzialità e i benefici della Convenzione triennale stipulata nel gennaio 2016 e presentata lo scorso marzo in Consiglio Federale. Il programma di finanziamento, da 80 milioni di euro, è destinato a interventi infrastrutturali sugli stadi di calcio e sugli impianti sportivi, con tassi di interesse agevolati.

La somma, ricorda la Federazione, può essere utilizzata a favore delle società sportive affiliate alla FIGC, dei Comuni proprietari degli impianti utilizzati dalle società sportive affiliate alla FIGC o di altri soggetti privati proprietari o concessionari dell’impianto, di intesa con le società sportive che utilizzano lo stadio.

In base alle modifiche apportate, sarà possibile utilizzare (in parte o interamente) il plafond di 20 milioni di euro inizialmente previsto per i lavori relativi all’efficientamento energetico anche per gli interventi di upgrading della classificazione UEFA, il cui plafond potenzialmente sfruttabile passa quindi da 25 a 45 milioni di euro. Gli interventi potranno usufruire di finanziamenti a tasso agevolato fino a due milioni di euro (rispetto ai 500.000 euro della formulazione precedente), di cui 1.500.000 euro con totale abbattimento degli interessi e 500.000 euro con contributo negli interessi dell’1,40% per gli Enti Locali e del 2,00% per gli altri soggetti (società sportive o soggetti privati proprietari/concessionari degli impianti).

Per quanto riguarda infine i mutui, vengono estese le durate previste: per i Comuni proprietari degli stadi, la durata massima del mutuo passa da 15 a 30 anni, per le società affiliate alla FIGC e per gli altri soggetti proprietari o concessionari, la durata massima del mutuo passa da 10 a 15 anni, per la FIGC la durata del mutuo passa da 15 a 20 anni. La Federazione ha un plafond da 10 milioni di euro di finanziamenti agevolati che potrà essere usato anche per gli interventi infrastrutturali per il Museo del Calcio e per le sedi della FIGC.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here