ferrero indagato sampdoria riciclaggio
Massimo Ferrero (Insidefoto.com)

Stipendio quasi da calciatore per Massimo Ferrero. Nell’ultimo CdA della Sampdoria, infatti, è stata stabilita la cifra della remunerazione del presidente e patron dei doriani.

Ferrero è stato confermato, nel CdA dello scorso 2 novembre, presidente del consiglio d’amministrazione della Samp, in cui figurano anche, come consiglieri, la figlia Vanessa e il nipote Giorgio. Complessiamente la remunerazione per il CdA è di 40mila euro, di cuoi 20mila per Ferrero e 10mila a testa per gli altri due componenti.

Inoltre, dallo stesso CdA sono stati attribuiti una serie di poteri, non solo di firma e di rappresentanza legale: Ferrero avrà quindi, ad esempio, il compito di curare tutti i rapporti con le federazioni, stipulare i contratti relativi ai tesserati Figc e alle sponsorizzazioni ecc. In totale, nel verbale del CdA sono 42 i punti relativi ai poteri assegnati a Ferrero, che sarà quindi anche Amministratore Delegato.

ferrero stipendio sampdoria
Massimo Ferrero, patron della Sampdoria (Insidefoto.com)

Proprio per l’alto numero di deleghe conferite al patron della Samp, la figlia Vanessa (si legge nel documento) ha proposto una retribuzione di 960.000 euro lordi per ciascun esercizio in cui resterà in carica. In sostanza, quindi, 960mila euro ai quali vanno aggiunti anche i 20mila in quanto Presidente del CdA: il totale si avvicina al milione di euro, seppur al lordo delle tasse.

Tra le altre questioni analizzate nell’ultimo CdA della Sampdoria, trovano spazio anche le varie operazioni del mercato estivo, oltre che la delega al ds Osti e al segretario generale Ienca degli atti federali e quella al ds Osti, a Ienca e ad Antonio Romei (braccio destro di Ferrero) per la partecipazione alle riunioni in Lega e Figc.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here