closing milan data consiglio amministrazione dicembre Milan su Twitter
I giocatori del Milan esultano dopo un gol (Foto: Insidefoto.com)

E’ ormai in dirittura d’arrivo il passaggio di proprieta’ del Milan. E’ stata fissata per il 2 dicembre, e in seconda convocazione il 13 dello stesso mese, l’assemblea per il closing e la nomina del nuovo Consiglio d’amministrazione. In quell’occasione si procederà dunque alla firma del contratto definitivo per il passaggio delle quote del Milan da Fininvest al fondo d’investimento cinese Sino Europe. E una conferma è arrivata anche da Adriano Galliani, che parlando a Milan Channel ha dichiarato: “Credo siano le ultime 3 settimane di Milan. Non per arroganza, ma ho fatto l’amministratore delegato sempre nella mia carriera, non saprei che altro ruolo fuori. Che cosa posso fare? Direi che sono le mie ultime 3 settimane di Milan dopo 30 e passa anni”.

Nel frattempo nei giorni scorsi si sono inseguite nuove voci sulla composizione della cordata cinese.

Da una parte la Gazzetta dello Sport ha evidenziato che nel consorzio cinese non ci saranno Tcl Corporation e China Construction Bank. E in dubbio sarebbe anche il colosso assicurativo Pingan.

Secondo le indiscrezioni del blog Insider de Il Sole 24 Ore, invece i nomi riveleranno alcune sorprese.

Confermati dovrebbero essere Yonghong Li e Haixia, e con loro dovrebbero esserci altri 2 o 3 investitori rappresentati da grandi aziende cinesi.

Lo stesso blog specifica la particolarità dell’acquisizione: “l’operazione sul Milan è completamente diversa da quelle inerenti ad altri club. A farla è infatti un fondo di investimento appena costituito, senza track record, che opererà come un private equity. Quindi i sottoscrittori del fondo potrebbero cambiare nel corso del tempo, a seconda delle necessità finanziarie. L’obiettivo sarà ottenere un rendimento sul Milan, quotandolo. Un’operazione quindi con diversi rischi, ma che potrebbe anche avere successo“.