Leyton fan Trust chiede a Becchetti di cedere il club (allenato da Cavasin)

Tempi sempre più difficili per i proprietari italiani di club inglesi. I Pozzo al Watford rappresentano una eccezione, mentre al Leeds Massimo Cellino è da più parti spinto a cedere,…

Campionato di calcio serie A 2004-05 Brescia Messina

Tempi sempre più difficili per i proprietari italiani di club inglesi. I Pozzo al Watford rappresentano una eccezione, mentre al Leeds Massimo Cellino è da più parti spinto a cedere, mentre anche Francesco Becchetti, patron del Leyton Orient, ha ricevuto dal LOFT, ovvero il Leyton Orient Fan Trust, un messaggio di totale sfiducia che lo invita a vendere il club.

Da quando Becchetti presiede il club nell’estate del 2014 il Leyton è retrocesso in League 2 e al momento si trova al 23esimo posto della classifica, con il concreto rischio a breve di essere escluso dal calcio professionistico inglese retrocedendo al quinto livello.

La sua gestione si è caratterizzata in particolare per i nove cambi gestionali al vertice della squadra. Attualmente la squadra è guidata in panchina da Alberto Cavasin. Per questo il LOFT gli chiede di vendere e lo ha fatto attraverso un comunicato ufficiale.

 

Lo scorso anno, di questi tempi, Becchetti aveva avuto anche problemi giudiziari. In estate Becchetti ha evitato l’estradizione in Albania.

Questa sera il trust di tifosi si incontrerà nello storico “covo” della Birbeck Tavern, dove è avvenuta la fondazione 15 anni fa.

La protesta nelle ultime settimane è sfociata anche in una contestazione aperta all’interno dello stadio: un fatto anomalo in Inghilterra.

“In mancanza di un impegno per il cambiamento sentiamo il bisogno di un mandato al signor Becchetti a mettere il club in vendita in modo che un nuovo proprietario (o consorzio) possa provare a ridare all’Orient l’onorabilità che aveva due anni fa al momento della cessione“.