roma pallotta versamenti 78 milioni

L’impatto economico del nuovo Stadio della Roma per la capitale sarà due volte quello generato da Expo per Milano. Lo rivela uno studio redatto dall’università La Sapienza sull’Impatto Economico e Sociale del progetto dell’impianto.

Uno studio che sarà presentato il 14 novembre prossimo dal Preside della Facoltà di Economia, Giuseppe Ciccarone e dal team di docenti che ha preso parte alla redazione del documento, analizza diversi aspetti economici relativi agli effetti positivi che il progetto Stadio della Roma – Tor di Valle avrebbe sulla Capitale sin dai primi lavori.

impatto economico nuovo stadio roma

Stando allo studio, l’investimento da 1,6 miliardi di euro in un arco di sei anni, potrà avere un impatto economico pari a circa due volte e mezzo quello di Expo per Milano. Che permetterebbe un rilanciao importanti di numerosi comparti industriali come edilizia, entertainment e servizi. Per quanto riguarda la disoccupazione, l’impatto sull’area romana sarebbe ridotto di quasi un punto percentuale (0,8%).

Tra gli altri dati, particolare attenzione è stata data all’occupazione cittadina, che potrebbe vedere aumentare di circa 5.550 unità gli occupato. Il team dell’Università Sapienza, infatti, stima circa 1.500 lavoratori impiegati nel comparto edilizio, con altri 4mila lavorati impiegati nelle varie aree al termine del proogetto, oltre ai 15-20 mila lavorati nel Business Park.

impatto economico nuovo stadio roma

Lo stadio della Roma potrebbe avere però non solo impatto economico, ma anche impatto sociale. Stando al progetto, l’obiettivo è quello di creare uno dei principali polmoni della Capitale grazie alla piantumazione di oltre 10mila alberi. Il progetto interessa circa 180 ettari nell’area di Tor di Valle, 80% dei quali (circa 141,5 ettari) saranno spazi fruibili dal pubblico. Per quanto concerne i lavori relativi agli spazi privati, il 12% dell’area (21 ettari) sarà destinato allo Stadio mentre il Business Park non occuperà che il 7% (12,5 ettari) dell’intera area interessata dal progetto. Circa il 30% (62 ettari) del progetto sarà destinato al verde pubblico.

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here