giocatori nba più pagati 2017

L’NBA porta il basket (e un po’ di futuro) in casa dei tifosi. Da quest’anno, infatti, una partita a settimana del campionato Usa di pallacanestro verrà trasmessa in realtà virtuale.

Grazie all’accordo tra NBA e NextVr, quindi, gli abbonati al League Pass (il servizio di streaming ufficiale) potranno godersi, direttamente dal proprio divano, la partita come se fossero seduti in prima fila al palazzetto. Ad oggi potranno usufruire del servizio solo chi possiede uno smartphone Samsung e un visore Samsung Gear VR, ma l’obiettivo è di ampliare l’offerta anche a tutti gli altri device sul mercato.

nba partite realtà virtuale

Si parte già dalla sfida del prossimo 27 ottobre tra San Antonio Spurs e Sacramento Kings, quando i tifosi potranno seguire la gara con telecronisti e grafiche dedicate, con anche diverse angolazioni per quanto riguarda la visione della partita. Un’esperienza totale, quindi.

nba partite realtà virtuale

“A volte si sceglie di non andare alla partita, perché è meglio in televisione”, ha dichiarato Danny Keens, vicepresidente di NextVR. “A volte invece è meglio andare alla partita. Il nostro obiettivo è creare un’esperienza che sia meglio di entrambi, un’esperienza che riunisca le parti migliori di andare al palazzetto e guardare la partita da casa”.

nba partite realtà virtuale

In attesa di altre novità (come il live streaming su Facebook, già testato dall’NBA con un allenamento degli Atlanta Hawks e una partita di pre-stagione degli Orlando Magic), la Nba compie così un deciso passo in avanti per quanto riguarda la trasmissione digitale degli eventi: si tratta infatti della prima volta che una lega professionistica stringe un accordo di questo tipo (con la stessa NBA aveva già testato la nuova modalità l’anno scorso). Intanto gli appassionati potranno godersi almeno quattro partite al mese, aspettando sviluppi futuri.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here