lavorare al Leicester effetti economici titolo città
I tecnico del Leicester Claudio Ranieri festeggia la vittoria in Premier League (Insidefoto.com)

Le prime otto giornate di Premier League danno alcune conferme e una sorpresa: Arsenal e Chelsea sono squadre in grado di riempire i propri stadi con una percentuale superiore al 99% in tutte le gare disputate questa stagione (quattro a testa in casa); ma nell’ultima giornata in vetta si piazza lo Stoke City che ha fissato il record al 99.85% di presenze con soli 42 seggiolini liberi su 27743. Lo riporta un’accurata indagine di Inside World Football, portale britannico dedicato alla governance del calcio. Tutta la Premier nelle prime otto gare 2016-2017 ha registrato un tasso di affluenza superiore al 94%, la giornata di campionato migliore è stata la seconda con un tasso di riempimento del 95.85%.

Fonte Inside World Football
Fonte Inside World Football

Guardando nel dettaglio l’ultima giornata di campionato, otto squadre sono riuscite a chiudere i tornelli con oltre il 90% degli ingressi disponibili centrati. Male, tra virgolette, sono andate Southampton e Middlesbrough, con i primi che hanno giocato nel primo pomeriggio di domenica contro il Burnely e i secondi che hanno ospitato il Watford di Walter Mazzari all’ora di pranzo, sempre domenica: rispettivamente hanno riempito il loro campo di gara all’88 e all’80%. Cifre che sarebbero da primato in Italia.

InsideWorldFootball sottolinea come adesso anche il Crystal Palace possa fregiarsi del 97% di presenza dei propri tifosi allo stadio, sebbene la stagione sia partita così così anche in virtù dei non convincenti risultati della squadra di Alan Pardew, ora in ripresa. Anche il West Brom (con oltre 2mila posti liberi nell’utlima giornata) può migliorarsi, ma riesce a riempire il proprio stadio per una percentuale superiore al 90%.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here