Zaccardo LinkedIn

Il brand Kimbo, il celebre caffè napoletano, continua il suo impegno nel mondo del calcio. Per il secondo anno consecutivo, dopo l’accordo stipulato a dicembre del 2015, il marchio sarà premium sponsor delle big del calcio italiano grazie all’accordo con Infront Sports & Media.

L’azienda partenopea ha infatti deciso di rinnovare la partnership con sedici formazioni. L’accordo valido per la stagione corrente è stato stipulato con Atalanta, Inter, Cagliari, Chievo Verona, Hellas Verona, Fiorentina, Genoa, Lazio, Palermo, Pescara, Sampdoria, Udinese, Napoli e ancora Bari, Carpi, Cesena. Tra queste non poteva mancare ovviamente anche la formazione di Sarri, di cui è già terzo sponsor di maglia. Una scelta fatta per consolidare il legame con il territorio.

 

Grazie all’accordo stipulato, la scritta rossa che caratterizza il brand sarà così presente sui cartelli montati durante le interviste dei calciatori e le dirette televisive, oltre che inserita nei siti internet ufficiali delle società con un link di rimando.

Il caffè verrà inoltre servito all’interno dei centri sportivi delle squadre e le aree ospitalità dei team coinvolti, nelle tribune autorità e in quelle d’onore dei più importanti stadi italiani.

Alessandra Rubino, ceo di Kimbo, ha voluto sottolineare quanto sia importante per la sua azienda svolgere un ruolo di primo piano a sostegno delle principali squadre del nostro campionato: “La pausa caffè è un rito quotidiano che accompagna gli italiani sia nei momenti di relax a casa in famiglia e con gli amici, sia nel fuoricasa, al bar e in ufficio, proprio come il calcio. Per questo abbiamo deciso di rinnovare la partnership con lo sport nazionale per eccellenza, che già nella scorsa stagione ha dato ottimi risultati in termini di visibilità e riconoscibilità del brand”.

Kimbo si occuperà inoltre di promuovere una serie di operazioni di marketing con i club in cui saranno coinvolti anche i tifosi presenti negli stadi.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here