SHARE
stadi investimenti europa
L'Allianz Arena, lo stadio del Bayern Monaco (Foto: Insidefoto.com)

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’inizio della Bundesliga 2016-2017 dove a difendere il titolo di campione in carica sarà il Bayern Monaco, guidato da questa stagione da Carlo Ancelotti, che ha iniziato la stagione vincendo la Supercoppa di Lega. Vediamo quindi di fare una panoramica sui diciotto stadi dove si svolgeranno le gare.

HSH Nordbank Arena – Amburgo

Fino a qualche anno fa l’impianto era conosciuto come Volksparkstadion, ma ha poi cambiato denominazione non appena sono stati ceduti i naming rights. E’ in grado di ospitare 56 mila persone, grazie all’ultima ristrutturazione avvenuta nel 2000. Qui è stato giocato il quarto di finale tra Italia e Ucraina dei Mondiali di Germania del 2006, un dolce ricordo per la nostra nazionale.

WWK Arena – Augsburg

Altro impianto affascinante, in grado di ospitare poco più di 30 mila persone, dove gioca le gare casalinghe la squadra guidata da Dirk Schuster. La formazione, giunta al sesto anno di Bundesliga consecutivo, non nasconde l’intento di provare a qualificarsi in Europa League pur sapendo che la concorrenza non manca.

BayArena – Bayer Leverkusen

L’impianto ospita dal 1958 le partite della squadra di Leverkusen, ma è considerato uno dei più moderni tra quelli situati in Europa. Gli ultimi lavori effettuati risalgono al 2009 e hanno portato la capienza a poco più di 30 mila persone. In quell’occasoine è stato inoltre terminato l’albergo che porta lo stesso nome dello stadio e che si trova al suo fianco.

Allianz Arena – Bayern Monaco

E’ certamente lo stadio più conosciuto tra quelli situati in Germania e spesso preso ad esempio quando si tratta di costruire un nuovo impianto. E’ stato costruito in meno di tre anni, dal 2002 al 2005, su progetto degli architetti svizzeri Herzog & de Meuron, e ha portato all’abbandono definitivo dell’ Olympiastadion, costruito in occasione delle Olimpiadi del 1972. E’ in grado di ospitare poco più di 70 mila persone e contiene negozi, ristoranti, bar, un asilo e il Museo del Bayern München (FC Bayern Erlebniswelt) che si estende su un’area di 3.000 m². Vicino allo stadio è stato costruito il più grande parcheggio coperto d’Europa che può ospitare 9.800 auto.

Il guscio esterno è composto da 2.874 pannelli di ETFE (uno speciale materiale plastico) spessi 0,2 mm a forma di diamante, ognuno dei quali può essere illuminato singolarmente con colori differenti, consentendo di mostrare una spettacolare varietà di disegni, legati alla Baviera e alle due squadre cittadine.

L’Allianz Arena si illumina di rosso per le partite del Bayern, di blu per quelle del Monaco 1860, di bianco quando ospita la Nazionale e a rotazione nei tre colori ogni sera all’imbrunire.

Il gruppo Allianz, uno dei maggiori fornitori al mondo di servizi finanziari che ha sede a Monaco, ha contribuito come sponsor perché lo stadio porti il suo nome per i prossimi 30 anni. Il costo totale della costruzione è stato di 340 milioni di Euro e le spese sono state equamente ripartite tra le due squadre della città.

 

Signal Iduna Park – Borussia Dortmund

Fino a qualche anno fa era conosciuto come Westfalenstadion (Stadio della Westfalia), per la zona in cui si trova. E’ uno dei più capienti della nazione e si caratterizza per la presenza della gradinata più larga d’Europa con ben 24 mila posti in piedi nella Sudtribune, capace di formare il famoso “muro giallo” durante le partite casalinghe della squadra di Tuchel.

Stadion Im Borussia Park – Borussia M’gladbach

E’ stato inaugurato recentemente, nel 2004, dopo due anni di lavori. Si sviluppa un’area di 209.072 metri quadrati totalmente dedicata allo sport che comprende, oltre a numerosi campi di allenamento, anche il Warsteiner HockeyPark, uno degli stadi di hockey su prato più belli al mondo.

RheinEnergieStadion – Colonia

E’ in grado di ospitare poco più di 50 mila persone ed è stato inaugurato nel 1923, ha ospitato alcune partite degli Europei del 1988 e dei Mondiali del 2006. E’ presente anche un Museo dedicato al Colonia nel 2008. Qui nel 1992 si è esibito in concerto Michael Jackson.

Stadion am Bollenfalltor – Darmstadt

E’ il secondo stadio più piccolo della Bundesliga 2016-2017 (risale addirittura al 1921), in grado di ospitare 17 mila persone. L’impianto ha comunque subito una ristrutturazione nel 2015, in seguito alla promozione del Darmstadt nella massima serie, un traguardo che si attendeva da più di 30 anni.

Commerzbank Arena – Eintracht Francoforte

E’ lo stadio principale di Francoforte sul Reno e vanta una storia ultradecennale: è stato infatti inaugurato nel 1925. Ha una capienza da 52.300 posti ed è situato in un’area di 209.072 metri quadrati totalmente dedicata allo sport che comprende, oltre a numerosi campi di allenamento, anche il Warsteiner HockeyPark, uno degli stadi di hockey su prato più belli al mondo. E’ l’unico impianto tedesco dotato di una tenda ad assetto variabile per coprire il campo in caso di pioggia.

Mage Solar Stadion – Friburgo

E’ un impianto dalle dimensioni contenute (20 mila posti) costruito nel 1953, ma ha subito alcuni interveti di ammodernamento alla fine del secolo scorso.

 

Olympiastadion – Herta Berlino

E’ certamente uno degli stadi più imponenti e belli d’Europa, oltre che ricco di storia: è stato infatti costruito nel 1936, ma ristrutturato nel 2004. Qui lo scorso anno la Juventus di Allegri ha visto infranto il suo sogno di tornare sulla vetta d’Europa a distanza di quasi vent’anni: il Barcellona si era infatti dimostrato superiore. Ha una capienza di 75 mila posti.

Wirsol Rhein-Neckar-Arena – Hoffenheim

Ha una capienza di poco più di 30 mila posti, ma nonostante le dimensioni ridotte è efficente e comfortevole. E’ stato inaugurato solo nel 2009, ma ha cambiato nome dal 2011 dopo che l’azienda tedesca Wirsol ha acquisito i diritti di denominazione.

Audi Sportpack – Ingolstadt 04

E’ stato inaugurato nel 2010 ed è l’impianto più piccolo della Bundesliga 2016-2017 con i suoi 15.800 posti. La struttura è comunque affascinante e accogliente per una società che punta a restare il più possibile nella massima serie.

Coface Arena – Mainz

E’ un altro dei fiori all’occhiello della Bundesliga, inaugurato solo nel 2011 e ospita poco più di 35 mila persone. Ha assunto il nome dell’assicurazione dei crediti Coface.

Veltins Arena – Schalke 04

E’ lo stadio di Gelsenkirchen e ospita dal 2001 le partite dello Schalke 04, che in precedenza giocava al Parkstadio. Può contenere 61.481 spettatori. Qui si è giocata la finale di Champions League del 2004.

Red Bull Arena – Lipsia

Si trova nella città tedesca di Lipsia in Sassonia ed è stato costruito nei primi anni 2000 per sostituire l’impianto precedente che risaliva al 1956. Ha una capienza da 43 mila posti ed è uno dei più all’avanguardia tra quelli presenti in Germania.

Weserstadion – Werder Brema

E’ lo stadio principale di Brema e e può contenere 42.354 spettatori. E’ uno dei più antichi situati in territorio tedesco (risale al 1924), ma è stato comunque ristrutturato negli anni più volte. E’ un impianto ecologico (comprende ad esempio i pannelli fotovoltaici) e segue gli standard delle strutture più all’avanguardia (è stato rimosso lo spazio tra le tribune e il campo).

Volkswagen Arena – Wolfsburg

Chiudiamo la rassegna con lo stadio del Wolfsburg, costruito nel 2002 e in grado di ospitare poco più di 30 mila persone. Grazie alle sue dimensioni ridotte i tifosi riescono a farsi sentire in maniera incessante durante la gara ed è per questo che per gli avversari non è mai semplice ottenere un risultato positivo.

LASCIA UNA RISPOSTA: