controllo Cairo Communication Rcs Gazzetta
Urbano Cairo (Insidefoto.com)

Cairo riconquista il controllo di diritto di Cairo Communication, dopo la diluizione nel capitale della ‘sua’ società dovuta legata all’emissione di nuove azioni legate all’offerta pubblica di acquisto e scambio su Rcs.

L’editore alessandrino, in una nota, ha comunicato di essere risalito al 50,1% della sua società, dopo aver acquistato tra ieri ed oggi sul mercato lo 0,5% del capitale, in aggiunta allo 0,8% raccolto bussando nei giorni scorsi agli investitori istituzionali attraverso un ‘reverse accelerated book building (Rabb).

Grazie agli acquisti Cairo blinda il controllo di Cairo Communication, rendendola non più scalabile e ricostituendo quel controllo assoluto che aveva prima dell’opas su Rcs.

Gli acquisti non hanno scaldato più di tanto il titolo in Borsa, che ha chiuso in ribasso dello 0,24% a 4,1 euro, valore analogo a quello offerto agli investitori istituzionali per rilevare le loro azioni.

Chiuso il capitolo Communication, che controlla il 59,4% di Rcs, Cairo avrà tutto il tempo per concentrarsi sul rilancio del gruppo che edita il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport, nel cui cda è entrato lo scorso 3 agosto in qualità di presidente e amministratore delegato, assieme ad altri due consiglieri di sua fiducia.

Il presidente del Torino Calcio avrà il non facile compito di trovare nuove fonti di ricavo, in un mercato in crisi come quello editoriale, e proseguire il lavoro sui costi che – sotto la guida dall’ex a.d Laura Cioli – ha riportato in utile il gruppo dopo 14 trimestri consecutivi chiusi in perdita.

“Rcs è un’azienda con un grande potenziale da troppo tempo inespresso che va sviluppato più velocemente possibile non soltanto con il taglio dei costi ma anche con nuove iniziative e ottenendo il massimo da quelle attuali, come i settimanali e i mensili”, ha dichiarato recentemente Cairo: “prima si comincia meglio è”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here