Pogba uomo immagine Adidas
Pogba uomo immagine Adidas
Pogba uomo immagine Adidas – Che sia il Manchester United a prevalere o che sia il Real Madrid poco importa. Ciò che più conta per Adidas è che Paul Pogba approdi in uno dei due top club globali cui il colosso tedesco dell’abbigliamento è legato.

Sarebbe riduttivo affermare che sia Adidas a muovere i fili del trasferimento dell’estate. Ma è evidente che l’azienda tedesca non potrà che benedire la cessione del centrocampista francese da parte della Juventus.

Dallo scorso marzo Pogba è infatti uno dei “volti” del brand delle tre strisce. Lui, da sempre restìo a legarsi ad un solo fornitore, ha ceduto al gigante tedesco di fronte alla cifra record di 5 milioni di euro a stagione. Sufficienti a farne il secondo calciatore più pagato dall’azienda, alle spalle del Mito Leo Messi.

Sarà lui l’icona per il futuro di Adidas. Che ne potrà commercializzare l’immagine sovrapponendola a quella del primo tra i club che sponsorizza. Il colosso tedesco dell’abbigliamento sportivo ha puntato 980 milioni di euro (spalmanti in 10 stagioni) per strappare alla Nike i Red Devils e ora punta a far rendere al massimo tale investimento sfruttando a pieno l’appeal commerciale del giovane campione francese.

quanto valgono maglie top club
Ma anche se dovesse prevalere il Real Madrid la strategia dell’Adidas non sarebbe intaccata. Le merengues e la casa delle tre strisce stanno infatti rinegoziando l’accordo che li lega e, secondo indiscrezioni, Adidas sarebbe pronta a versare al club guidato da Florentino Perez la cifra record di 140 milioni a stagione. Superiore dunque anche ai 98 milioni versati annualmente allo United.
Secondo quanto riportato nella serata di ieri da AS, l’agente di Pogba, Mino Raiola, avrebbe annullato le visite mediche che il francese avrebbe dovuto sostenere a Miami per conto del Manchester. Lo stop, sempre secondo As, per la questione del bonus destinato proprio al manager, oltre che al giocatore. Un contrattempo di cui le merengues vorrebbero approfittare per rifarsi sotto e regalare il centrocampista a mister Zidane.