Wayne Rooney Manchester United (Insidefoto.com)

Brexit borsa calcio – L’indice che racchiude le squadre di calcio quotate sui mercati europei segna oggi -2,06%. A giudicare i dati dello Stoxx Europe Football, il comparto-calcio prova a difendersi, ma non riesce a schivare i colpi inferti dalla Brexit alle borse europee. Milano è andata sotto shock e ha perso il 12,48%, segnando il peggior crollo dal 1998. Il finale di oggi è peggiore di quello post 11 settembre quando Piazza Affari perse il 6,62%.  

È un po’ tutto il Vecchio Continente a soffrire: Londra perde a fine seduta il 3,15%, Francoforte cede il 6,8%, Parigi segna -8,04%, Amsterdam -5,7%. La Borsa di Madrid registra il ribasso più vicino a quello di Milano: -12,35%. In uno scenario del genere, in Piazza Affari calano anche la Roma (-6,79%), la Juventus (-2,24%) e la Lazio (-1,05%).

È andata meno peggio al Celtic, quotato a Londra: il club di Glasgow perde lo 0,68% a fine seduta. Il Manchester United, la star delle squadre in Borsa, è quotato a Wall Street che oggi è ai minimi: dopo il mezzogiorno statunitense, i Red Devils segnano il -3,59%. Fuori dal Regno Unito, il Borussia Dortmund segna il -1,47 a Francoforte e l’Ajax -2,91% ad Amsterdam. Giornata pesante quasi quanto quella romanista, invece, per l’Olympique Lione che cede a Parigi il 6,11%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here