Quanto incassa chi vince gli europei. La Federazione Italiana Giuoco Calcio – FIGC può già fare i conti con un discreto premio da 11,5 milioni di euro per le prestazioni offerte fin qui dagli azzurri. Questo quanto incassato dalla squadra in virtù delle due vittorie nel girone a cui si aggiunge il milione e mezzo di premi per la qualificazione.

Domani nella sfida con l’Irlanda il bottino potrebbe crescere di un altro milione e confermare il pieno.

Ecco nel dettaglio i premi che vengono elargiti dalla partecipazione a Euro 2016.

– 8 milioni di euro per la qualificazione al torneo

– 1 milione di euro per ogni vittoria nel girone
– 0,5 milioni di euro per ogni pareggio nel girone

– 1,5 milioni di euro per l’approdo agli ottavi di finale
– 2 milioni di euro per l’approdo nei quarti di finale
– 3 milioni di euro per l’approdo in semifinale
– 4,5 milioni di euro per l’approdo in finale
– 7,5 milioni di euro per la vittoria del torneo

Complessivamente quindi vincendo anche le tre partite del girone la futura squadra campione d’Europa incasserà 27 milioni di euro (poco meno in caso di uno o due pareggi nel girone).

Nel dettaglio i giocatori dell’Italia (23 in totale) guadagneranno in premi, in base all’accordo raggiunto prima della partecipazione al torneo:

– 5,980 milioni di euro (0,26 a testa) in caso di vittoria finale
– 5,060 milioni di euro (0,22 a testa) in caso di arrivo in finale
– 3,910 milioni di euro (0,17 a testa) in caso di semifinale
– 2,990 milioni di euro (0,13 a testa) in caso di approdo ai quarti

Per quanto riguarda Antonio Conte, invece, il suo contratto prevede mezzo milione di bonus in caso di arrivo in finale (che poi è il risultato raggiunto 5 anni fa dal suo predecessore).

Nel caso dei calciatori è noto che probabilmente gran parte dei premi incassati potrebbero successivamente essere devoluti in beneficienza.