SHARE

Come gioca e quanto vale Marco Sportiello. Classe 1992, Marco Sportiello si sta affermando partita dopo partita come titolare inamovibile nell’Atalanta e come uno dei principali candidati per il “dopo-Buffon” in nazionale. Portiere moderno, molto abile tra i pali, ma anche dotato di un’ottima tecnica di base, è in grado di poter agire quasi da “libero aggiunto”.

192cm x 87kg, Sicuro nelle uscite e bravo nel comandare la difesa, nelle prime 31 partite della stagione in corso è stato in grado di compiere 87 parate (2,8 a partita), di cui ben 44 su tiri effettuati dall’interno dell’area di rigore e 4 dall’interno dell’area piccola.

50 parate su tiri effettuati dall’interno dell’area (6° in Serie A) e ben 49 su tiri effettuati da fuori area (4° in Serie A).

Una delle sue caratteristiche principali è l’abilità nel parare i rigori: sono infatti 3 in questa stagione (Paloschi, Pogba e Sansone), solo Viviano (4) ha fatto meglio. Dal suo esordio in serie A è stato in grado di fermare dagli undici metri ben 5 conclusioni su 16 tentativi (31,5%). Solo Handanovic ha fatto meglio 20 su 58 (33,8%).

Cresciuto nel settore giovanile degli orobici gioca poi a Seregno, Poggibonsi e al Carpi. Nel 2013/2014 torna a Bergamo e il suo valore è salito a 350mila euro. Le progressive ottime prestazioni fanno impennare la sua valutazione fino agli attuali 8 milioni di Euro

L’investimento per un portiere di 24 anni è interessante: l’asta che si potrebbe scatenare fa ipotizzare un valore di 15 milioni per il cartellino e 2 milioni per lo stipendio lordo. Globalmente dovrebbe costare dunque attorno ai 5 milioni di Euro a stagione.

Investimento in linea con quelli effettuati dai top team per Szczesny (6), Reina (5,25), Diego Lopez (5) e Neto (4).

LASCIA UNA RISPOSTA: