Sportitalia cresce e punta al canale 59 di Gazzetta Tv. Sportitalia in onda dal canale 60 del Digitale terrestre e via satellite su Sky al canale 225, comincia a far sentire il proprio peso in termini di ricavi e ascolti e adesso è interessata al canale 59 lasciato libero da Gazzetta Tv. Se nel suo primo anno di attività ha chiuso il bilancio con un “rosso” di appena 35mila euro, nel primo semestre del suo secondo esercizio fiscale è riuscita a registrare una crescita dei ricavi pari al 66%. Ne scrive oggi Eutelsat.

E’ un bel risultato per il canale gestito dal giornalista Michele Criscitiello, che la controlla attraverso la sua società Italia Sport Communication che ha in gestione il marchio, di proprietà della Europa Network di Tarak Ben Ammar.

«Il mercato ha capito che siamo in grado di garantire continuità – spiega Criscitiello – grazie a una strategia che punta a uno sviluppo graduale nell’attento controllo dei costi. Stiamo ottenendo grandi riscontri e ora abbiamo deciso di autoprodurci acquistando un’antenna e una regia mobile di proprietà che ci consente di produrre molti più eventi live a costi pressoché dimezzati».

Tra i programmi di punta di Sportitalia oltre al Calciomercato, un tema che Michele Criscitiello è riuscito a trasformare in un format vincente e al campionato Primavera di Serie A che l’emittente manderà in onda sino al 2018, ci sono gli appuntamenti del basket, dei motori e il volley.

Per quanto riguarda il Basket, l’emittente ha recentemente acquisito i diritti esclusivi per le partite in casa e in trasferta dell’Eurocup di Basket relativamente all’Emporio Armani e all’Aquila Basket Trento. E Dan Peterson è diventato la seconda voce insieme a Matteo Gandini per le gare di Eurocup dell’Olimpia Milano trasmesse in esclusiva dall’emittente.

Mentre tra le nuove operazioni in vista, spiccano l’accordo con la Lega Basket femminile per i posticipi del lunedì e la finale scudetto e la Champions League di pallamano.

Sportitalia, prima televisione sin dal 2004 a fornire contenuti sportivi in chiaro, è via via diventata un punto di riferimento per quelle Federazioni Sportive che non hanno visibilità, ma adesso punta anche agli ex spettatori di Gazzetta Tv, il canale di Rcs Media Group chiuso lo scorso gennaio dopo soli dieci mesi di vita.

E proprio il canale 59 del Digitale terrestre lasciato libero da Gazzetta Tv, sarebbe entrato nel mirino di Sportitalia, che starebbe valutando l’opportunità di espandere la presenza sul terrestre, anche perché ha appena vinto il bando per il rinnovo dei diritti triennali del campionato Primavera di calcio.