Dc9 Mundial 82, lo storico aereo ha trovato casa. Il velivolo della mitica partita a scopone post-finale dei Mondiali 1982 sarà donato alla Fondazione Museo dell’Aeronautica Volandia.

L’aereo dove il presidente della Repubblica Sandro Pertini, il ct della nazionale Enzo Bearzot, Dino Zoff e Franco Causio giocarono la mitica partita a scopone in compagnia della Coppa del Mondo appena vinta al Mondiale dell’82, non sarà, quindi, demolito. «Siamo davvero felici che questa vicenda si concluda nel migliore dei modi – ha dichiarato il presidente di Alitalia, Luca Cordero di Montezemolo -. Alitalia ha sempre cercato di evitare che un simbolo della memoria nazionale andasse perduto. In quello scatto sono rappresentate alcune delle figure più amate e care a tutti gli italiani», le sue parole in un comunicato stampa.

L’aereo era stato acquistato nel 2007 dalla Boeing, che lo aveva ricevuto dall’Aeronautica Militare. Inizialmente detinato alla scuola di manutenzione, dal 2010 era conservato da Alitalia in un hangar a Fiumicino. Negli anni seguenti alcuni soggetti si mostrano interessati, ma le difficoltà logistiche avevano fatto scendere l’interesse.

Dc9 Mundial 82, la nuova casa vicino a Malpensa

Ora, dopo il rischio demolizione, il Dc9 Mundial 82 ha trovato una nuova casa: Alitalia ha deciso di donarlo e la scelta è ricaduta su Volandia, museo nelle vicinanze di Malpensa (provincia di Varese), anche per gli ampi spazi che permetteranno di conservare il velivolo nelle migliori condizioni possibili. Per ora si trova ancora nella piazzola antistante l’hangar numero 5 a Fiumicino, ma si stanno già studiando le modalità per trasportarlo fino a Volandia.

Dc9 Mundial 82, lo storico tavolo della partita a scopone
Dc9 Mundial 82, lo storico tavolo della partita a scopone

«Siamo orgogliosi di poter ospitare l’aereo di Pertini e dei Campioni del Mondo dell’82» le parole di Marco Reguzzoni, presidente di Volandia, Parco e Museo del volo. «Ringraziamo Alitalia e il Presidente Montezemolo per aver scelto di mantenere intatto l’aereo. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno supportato in questi giorni per portare il Dc 9 Mundial a Volandia. Siamo orgogliosi, contenti e non vediamo l’ora di ospitare un velivolo che è un simbolo della nostra storia».