Pato flop Chelsea, l’attaccante brasiliano è ancora ai margini della squadra inglese. Sbarcato a Londra lo scorso gennaio, l’ex Milan non ha ancora mai messo piede in campo con la nuova maglia, nonostante un contratto non propriamente economico.

«Non vedo l’ora di giocare», aveva detto il giorno della firma con il Chelsea, il 29 gennaio scorso a Stamford Bridge. Un prestito di sei mesi, fino a giugno, con il Corinthians che lo aveva lasciato andare. Stipendio da 30mila sterline a settimana, circa 40mila euro, come riporta The Sun: la speranza è che il 26enne esploso in Italia potesse dimostrare di essere ancora un giocatore utile. In realtà, finora ha dato prova dell’esatto contrario.

Nessun infortunio particolare, stavolta, ma soltanto una condizione fisica tutt’altro che eccellente: fermo dal 28 novembre scorso, al Chelsea si parlava di circa sei settimane da fine gennaio per poterlo vedere in uno stato accettabile. Il tempo sarebbe scaduto, nel frattempo da quando è a Londra Pato ha guardato le gare contro Watford, Manchester United, Newcastle, Southampton dall’infermeria, e quelle contro Norwich e Stoke City dalla panchina. Totale minuti in campo: zero. Totale stipendio ricevuto: 210mila sterline (domani saranno 7 settimane dalla firma), circa 270mila euro. E fino a giugno dai blues potrà guadagnare circa 840mila euro.

Pato flop Chelsea, tra tribuna e panchina

Il problema, infatti, è che nel frattempo Hiddink dovrebbe recuperare dall’infortunio Radamel Falcao. Cioè l’attaccante che Pato avrebbe dovuto sostituire in questi mesi. E la concorrenza lì davanti per il 26enne brasiliano potrebbe diventare, quindi, ancora più ardua, visto che il tecnico olandese gli preferisce non solo Diego Costa e Remy, ma anche il giovane Bertrand Traoré, classe ’95.

A giugno, quindi, le strade di Pato e del Chelsea si separeranno: il ritorno in Brasile dell’ex Milan si fa sempre più probabile. Sarà interessante capire se, prima di tornare in patria, riuscirà a mettere piede in campo almeno per un minuto in Premier League: gli restano soltanto otto partite.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here