Quando nel 2006-2007 l’Inter vinse 17 partite consecutive si disse che il risultato era l’effetto del campionato senza la Juventus e con le tante penalizzazioni in campionato. La squadra allenata allora da Roberto Mancini riuscì a battere il record stabilito l’anno prima dalla Roma di Luciano Spalletti (11 vittorie consecutive, stagione 2005-2006) che durava dal 1931 (la Juventus di Carlo Carcano) e che era stato eguagliato negli ultimi 75 anni solo due volte nel 1950-51 dal Milan di Lajos Czeizler e nel 1963-64 dal Bologna di Fulvio Bernardini.

In altre parole: dal ’64 al 2006, per ben 42 anni, nessuno in Serie A è riuscito a vincere 10 partite consecutive. 

Ma da allora qualcosa è cambiato. Negli ultimi 10 anni si concentrano ben 7 delle 10 migliori performances di sempre in termini di vittorie consecutive ottenute da una squadra di serie A.

Al momento la top ten è così composta (a parità di performance abbiamo messo prima la più recente, ma chiaramente si tratta a tutti gli effetti di un ex aequo):

1. Inter 2006-2007 (Roberto Mancini) 17
2. Juventus 2014-2015 (Massimiliano Allegri)
3. Juventus 2013-2014 (Antonio Conte) 13
4. Juventus 2013-2014 (Antonio Conte) 12
5. Juventus 2015-2016 (Massimilano Allegri) 11 in corso
6. Roma 2005-2006 (Luciano Spalletti) 11
7. Roma 2013-2014 (Rudi Garcia) 10
8. Bologna 1963-1964 (Fulvio Bernardini) 10
9. Milan 1950-1951 (Lajos Czeizler) 10
10. Juventus 1931-1932 (Carlo Carcano) 10

In pratica da quando il campionato italiano è passato (primo anno fu il 2004-2005) a 20 squadre la possibilità di infilare filotti positivi è cresciuta notevolmente.

E il tutto non è legato solo alla prima della classe (la Juventus così come l’Inter) ma anche a chi il campionato non l’ha vinto come è stato per la Roma sia con Spalletti che con Garcia.

Quest’ultimo, inoltre, è il record attualmente valido per quanto riguarda le vittorie dall’inizio che venne stabilito precedentemente dalla Juventus di Fabio Capello 2005-2006 (9 successi di fila) dopo 20 anni dal precedente exploit di quella di Giovanni Trapattoni che eguagliava le 8 vittorie iniziali degli stessi bianconeri (anno 1930-1931, Carlo Carcano allenatore).

Anche in questo caso: record battuto 2 volte in 10 anni dopo che nei precedenti 75 anni era stato solo eguagliato quello in vigore.

Ognuno può dare, naturalmente, l’interpretazione che crede a questo tipo di dati, che si sono verificati – curiosamente – nell’ultimo decennio e non (ad esempio) in quello precedente in cui il campionato era ancora a 18 squadre ed in cui nonostante l’introduzione (a partire dal 1994-95) dei tre punti a vittoria era cresciuta la volontà delle squadre di fare bottino pieno anzichè accontentarsi del pareggio.

Di certo la ripetitività delle performances può essere in qualche modo legata ad un mutato quadro competitivo del campionato, a meno che non si voglia sostenere che l’ultima Juventus (con Conte e Allegri), l’Inter di Mancini o le due Roma di Rudi Garcia e Luciano Spalletti siano le migliori squadre mai viste in serie A per valore e continuità.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here