Stadio Napoli, a distanza di poche ore dalla sfida scudetto del ‘San Paolo’ tra Napoli e Inter, la questione del restyling della struttura di Fuorigrotta continua ad esser sempre di attualità.

Uno di quelli che conosce molto bene la città partenopea e dell’importanza di effettuare il restyling del ‘San Paolo’, è l’ex presidente del Napoli, Corrardo Ferlaino, che durante il programma  ‘La Politica nel Pallone su Gr Parlamento’ ha detto:  “La ristrutturazione costerebbe 60-80 milioni, mentre uno stadio nuovo 200 milioni, quindi dipende da quanti soldi ci sono a disposizione. Se ci sono sponsor che aiutano la situazione forse si riesce a metterlo apposto“.

60 o 80 milioni per far rinascere il ‘San Paolo’ e per ridare ai tifosi partenopei uno stadio di ultima generazione e soprattutto confortevole. Una struttura che sia in linea con una squadra che negli ultimi sette anni ha sempre preso parte ad una competizione europea.

Coppa europea che l’anno prossimo potrebbe essere la Champions League, ma a patto che la squadra di Sarri continui la sua marcia trionfale che, dopo le prime tre disastrose giornate di campionato, la vede al secondo posto con una delle migliori difese della Serie A.

Prender parte alla prossima edizione della Champions League è una prerogativa del club di Aurelio De Laurentiis. Per poterci arrivare, servirà vincere stasera contro l’Inter al ‘San Paolo’. Su tale argomento, l’ex presidente del Napoli ha detto: “Napoli-Inter? E’ molto difficile fare un pronostico. Attendo questa partita con grande interesse, sono due squadre molto diverse. Il Napoli ha il miglior centravanti del campionato italiano, fa molti gol, e l’Inter ha la difesa meno battuta. Sono due squadre che certamente andranno in Champions League, finiranno tra le prime tre e probabilmente una delle due vincerà anche lo scudetto. Sono due scuole completamente diverse che si scontrano, Mancini e Sarri sono due ottimi allenatori, sarà una grande partita. Careca e Higuain? Non sono paragonabili. Il brasiliano andava subito verso il gol, era molto più bravo di destro che di sinistro, mentre Higuain calcia bene con entrambi i piedi ed è veloce, sono due attaccanti diversi“.