Aic e Credito Sportivo, insieme per dare un futuro ai calciatori che decidono di porre fine alla propria carriera da calciatori.”Come Associazione italiana calciatori siamo molto impegnati in tutte le attività che riguardano il post carriera dei giocatori e unendo il patrimonio di conoscenze ed esperienze dei calciatori con le competenze del Credito Sportivo daremo vita a progetti importanti di cui potrà beneficiare il mondo dello sport“. Lo ha dichiarato Damiano Tommasi, presidente dell’Aic, nel corso di un incontro che si è tenuto oggi a Roma per la firma della convenzione tra l’Aic e il Credito Sportivo.

L’accordo, di durata triennale, prevede un plafond iniziale di 20 milioni di euro grazie ai quali verranno agevolate le richieste di finanziamento relative alla costruzione di impianti sportivi provenienti da associati Aic che vogliano investire nello sport quanto guadagnato nel corso della carriera. “Devono essere gli sportivi a occuparsi dello sport e se un ex atleta riesce a restare all’interno del mondo nel quale ha svolto la propria attività agonistica, tramite investimenti che facciano crescere l’intero settore, credo sia una cosa molto positiva. Il mondo del calcio ha bisogno di una scossa e sono gli ex giocatori a dover iniziare a diffondere una nuova cultura sportiva“, ha proseguito Tommasi.

Entusiasta di tale accordo è sembrato anche Simone Perrotta, consigliere federale dell’Aic, che ha detto: “Mi sembra passata un’eternità dall’ultima partita che ho giocato. Quando mi rivedo in tv, penso di non aver mai giocato a calcio. Poi, quando torno allo stadio, rivivo le emozioni di un tempo. Ricordo i mesi precedenti alla fine della mia carriera, mi chiedevo cosa avrei fatto dopo e non sapevo darmi una risposta“.

Dello stesso parere di Perrotta è sembrato esser Paolo D’Alessio, commissario straordinario del Credito Sportivo, che ha detto: “Il patrimonio di competenze e conoscenze acquisito dai calciatori durante la carriera agonistica deve essere reinvestito nel settore sportivo. Grazie alla collaborazione con l’Aic, tanti ex giocatori troveranno opportunità e soddisfazioni nella vita post agonistica. Grazie a questo fondo destinato al credito agevolato, verranno agevolati progetti legati al mondo del calcio, come la costruzione di impianti sportivi, provenienti da membri dell’Aic. Ogni progetto, comunque, per essere approvato e realizzato seguirà l’iter previsto dalla normativa vigente in materia“.