Barcellona, oltre a puntare a conquistare titoli su titoli di anno in anno, il club catalano cerca di portare avanti una politica di internazionalizzazione che le consentirà nel lungo periodo di aumentare la visibilità del proprio brand e di aumentare il proprio floor di ricavi.

Il Barcellona è uno dei club che ha il maggior numero di partnership regionali. Una di queste è quella con l’azienda cinese Suning, stipulata a giugno dello scorso anno. Un accordo biennale con una clausola che legava l’immagine dell’azienda cinese a quella del club catalano.

Un accordo simile fece grande scalpore vista l’importanza che ha in cina la nota catena di negozi Suning. Un accordo che il Barcellona sin da subito cerco di ottimizzare con iniziative di marketing ben precise.

A distanza di più di un anno, questa partnership regionale sembra però destare perplessità in merito ad una cosa accaduta qualche giorno fa. Infatti, nei giorni scorsi, sul sito del Barcellona, nella sezione legata alle partnership regionali, non c’era più il logo della Suning.

A distanza di quasi una settimana, dopo le innumerevoli richieste d’informazione, da parte di tifosi e giornalisti spagnoli in merito a tale atto da parte del club catalano, il Barcellona ha inserito nuovamente il logo dell’azienda cinese all’interno del proprio sito.

Da parte del club catalano, motivazioni circa questa scomparsa e successiva comparsa del logo della Suning dalla sezione sponsor, non sono ancora arrivate. Fatto sta che, secondo i giornali spagnoli, potrebbe esser giunta alla fine la partnership commerciale tra il Barcellona e la Suning.

A quanto pare, qualcosa tra il Barcellona ed i paesi asiatici è andato storto di recente oppure le partnership commerciali non hanno prodotto quei risultati soddisfacenti che tutti si aspettavano visto che anche l’ Amanpashop, società immobiliare giapponese, ha già annunciato che a fine stagione non rinnoverà l’accordo con il club catalano.