Il gruppo BT (British Telecom) ha fatto registrare nel Regno Unito la più alta crescita TV trimestrale mai realizzata prima con 106.000 nuovi abbonati in coincidenza con l’inizio della sua copertura esclusiva di Champions League e Europa League. Giudizio ovviamente positivo è stato espresso da Gavin Patterson, amministratore delegato che ha detto che il servizio ha generato “risultati migliori di quanto ci aspettassimo”.

Del servizio di BT ad inizio stagione C&F aveva scritto a proposito della rivoluzionaria app proposta agli utenti con approfondimenti e dati statistici in diretta.

Al momento comunque BT rimane una realtà secondaria con 1,3 milioni di abbonati alla televisione (il gruppo fornisce anche servizi telefonici e broadband domestica) mentre Sky ha più di 11 milioni di utenti nel Regno Unito.

Un divario che anche in chiave futura rischia di limitare la capacità di BT di fare offerte per lo sport e i diritti sulle produzioni di intrattenimento che vedono sul mercato UK competitor che oltre a Sky rispondono al nome di Netflix e Amazon.

Il costo dei diritti televisivi per Bt ha causato un calo dell’1% degli utili prima di interessi, imposte e ammortamenti per la divisione consumer di BT nell’ultimo trimestre. Ma gli analisti hanno sottolineato come l’investimento sportivo nella strategia di BT non sia un qualcosa immediatamente finalizzato alla creazione di valore ma una strategia difensiva, perchè senza questa scelta le quote di mercato perse avrebbero avuto un impatto pesante sui conti. Nei giorni scorsi sempre C&F aveva ripreso l’analisi del modello di business di BT orientato a promuovere la tecnologia anche attraverso l’attrattività dei contenuti sportivi.

A BT l’accordo triennale per la Champions e l’Europa League è costato 897 milioni di sterline in totale ovvero 1.250 milioni di euro. Anche in Uk come in Italia è forte la sfida di mercato tra Sky ed il suo principale competitor, ma va ricordato che la Premier league nel Regno Unito non viene trasmessa integralmente ed è invece spezzettata con Bt che ha 38 match in esclusiva mentre Sky ne trasmette altri 4 per ogni giornata sempre in esclusiva lasciando circa il 50% senza copertura della Pay tv (strategia volta a incentivare l’affluenza agli stadi).

2 COMMENTI