Prosegue la trattativa tra Fininvest e la cordata di investitori rappresentata da Bee Taechaubol relativa al 48% del Milan e ai futuri piani per la quotazione in borsa del club. Ma, a differenza di quanto accaduto finora, con Mr Bee e i suoi collaboratori che hanno incontrato in Italia il presidente del Milan, Silvio Berlusconi, in almeno tre occasioni ufficiali, questa volta sono i vertici Fininvest a recarsi ad Hong Kong per incontrare il broker thailandese ed alcuni finanziatori dell’operazione.

Il broker thailandese vuole uscire rafforzato da questa situazione, il club rossonero vuole certezze. L’incontro servirà per dare risposte a tutti. Il direttore business development di Fininvest Alessandro Franzosi e il direttore finanziario della stessa azienda della famiglia Berlusconi, Alberto Carletti, ieri sera si sono imbarcati per Hong Kong dove tra oggi e domani incontreranno l’entourage di Bee Taechaubol, la China Citic Bank, rappresentata dal manager italiano, Federico Bazzoni, e i rappresentati di altri istituti e società.

Non sarà ancora l’incontro decisivo per il closing, visto che la deadline la finalizzazione dell’operazione è stata spostata al 30 novembre prossimo. Ma la trattativa è di fatto entrata nella sua parte finale.

La scorsa settimana Taechaubol, accompagnato da alcuni esponenti di Citic, sarebbe stato in Cina per una serie di incontri con investitori potenzialmente interessati al Milan. Tra questi ci sarebbe il presidente del Beijing Guoan Football Club, Li Shilin, nome che era già emerso circa due mesi fa in un articolo di Milano Finanza. La struttura dell’operazione sembra chiara. Per raccogliere 480 milioni servono almeno 250 milioni di equity, mentre la quota restante potrebbe essere finanziata dalle banche, che tuttavia non daranno il loro via libera fino a quando non saranno individuati gli investitori nel capitale di rischio (equity).

E’ dunque possibile che nella due giorni di Hong Kong Mr Bee possa ragguagliare i manager Fininvest sullo stato dei colloqui con i potenziali investitori.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here