Verifica poteri, esito procedura competitiva licenza diritti audiovisivi competizioni “Primavera”, capitolato tecnico produzioni audiovisive, mutualità dovuta alla Serie B dalle società neopromosse in Serie A, riforma dei campionati, elezione di un Consigliere di Lega, comunicazioni del Presidente. Era questo il programma dell’Assemblea di Lega di Serie A, riunita a Milano nella sede di via Rosellini.

La prima novità è stata quella dell’elezione di Maurizio Setti, presidente del Verona, come nuovo consigliere al posto di Tommaso Ghirardi, ex presidente del Parma Fc. Spazio anche per Marco Bogarelli, numero uno di Infront Italia, presente in Lega: non avrebbe toccato il tema dell’inchiesta in cui è indagato per turbativa d’asta e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente nell’assegnazione dei diritti tv della Serie A del triennio 2015-2018. Avrebbe parlato, invece, dell’esito della procedura competitiva di licenza dei diritti audiovisivi delle competizioni Primavera.

E poi c’è la novità che riguarda la riforma dei campionati. La conferma arriva da Maurizio Beretta, numero uno della Lega: “Abbiamo insediato una commissione legata alla riforma dei campionati che si riunirà per la prima volta il 30 ottobre per esaminare questi temi. Questa è una delle decisioni più rilevanti. Ci sarà un rappresentante per ogni società, tendenzialmente i presidenti: è sul modello della commissione diritti. La Serie A approfondisce i temi per prendere una posizione sull’eventuale riforma. Questo è un lavoro tutto intorno alla Lega di A. E’ un tema che va approfondito. Ci sono posizioni e sensibilità diverse. Abbiamo intenzione di fare un lavoro serio nella valutazione di tutti gli aspetti, non abbiamo intenzione di andare troppo in là”.

“C’e’ stata una breve informativa da parte dell’ufficio legale”: Beretta non ha aggiunto altro a proposito dello spazio riservato dall’assemblea dei club alle inchieste della Procura di Milano su diritti tv e bilanci. “L’advisor era presente perché si parlava dei diritti tv della Primavera e delle regie”, ha aggiunto Beretta.

Inoltre, l’andata della semifinale di Coppa Italia è stata anticipata dal 10 febbraio al 27 gennaio per evitare sovrapposizioni con il Festival di Sanremo.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here