Crisi Nedved Juventus smentita. Nessuna crisi. Pavel Nedved – diviso tra il lavoro con la Juventus da consigliere di Andrea Agnelli e quello con la sua federazione nazionale – smentisce di aver pensato all’addio ed anzi rilancia.

«Non ho mai pensato di lasciare la Juve – dice Nedved –. Sono stato impegnato con il capo della mia Federazione. È stato bello, sono contento di aver dato una mano alla mia nazionale ma non c’è stato alcun problema con la Juve». E poi la squadra di Allegri: «È stato fatto un bel mix tra giovani e giocatori esperti, il lavoro fatto da Marotta e Paratici secondo me è eccellente e credo che il tempo ci darà ragione perchè abbiamo preso calciatori veramente molto forti».

La Juve in campionato è in ritardo e soltanto domenica, contro il Bologna, è riuscita a ottenere la prima vittoria casalinga. Secondo Nedved oltre agli attuali campioni in carica, lotteranno per lo scudetto «le squadre che sono ai vertici della classifica. Vedo bene l’Inter perchè non ha le coppe e può fare una partita alla settimana e questo è molto importante, c’è la Roma, una squadra che si è rinforzata tantissimo, ma anche altre come Fiorentina e Napoli che vanno alla grande, non si può escludere nessuno quest’anno».