L’Amsterdam Arena è considerato uno degli stadi di calcio più moderni d’Europa. Si tratta di uno dei primi nuovi impianti creati in Europa per una grande del calcio continentale: era la metà degli anni Novanta quando l’Ajax faceva il proprio ingresso nella sua nuova casa. Ma anche gli stadi più moderni hanno bisogno di una “rinfrescata”: per questo, è pronto un investimento di 50 milioni di euro per riammodernarlo.

I lavori dovrebbero concludersi nel 2020, quando lo stadio ospiterà alcune gare degli Europei di calcio “itineranti”. I lavori includono la nuova facciata dello stadio, compresi nuovi ingressi per facilitare l’entrata e l’uscita dei tifosi l’aggiunta di ascensori e nuovi bagni.

Lo stadio è stato costruito tra il 1994 ed il 1996 ed è stato inaugurato con un’amichevole tra l’Ajax e il Milan. Con una capienza di oltre 50mila posti è lo stadio più capiente del Paese e tra i più moderni d’Europa, data la presenza di un tetto retrattile che può ricoprire il campo in 20 minuti. Costato all’epoca circa 300 miliardi delle vecchie lire, è stato finanziato da vari soggetti, tra cui il Governo olandese, l’Amministrazione della capitale, l’Ajax e un finanziamento bancario: il club ne detiene il 7% circa della proprietà, tramite una società che gestisce la struttura.

Nelle intenzioni soprattutto del Governo, la costruzione dello stadio è servita per dare nuovo slancio ad una zona degradata, tramite la costruzione in contemporanea dell’Amsterdam Boulevard come elemento di rilancio e riqualificazione del quartiere.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here