Bari, accordo di sponsorizzazione con Esim. Il Bari, che ha iniziato da poco il campionato di Serie B con l’ambizione di poter tornare nel calcio che conta, può festeggiare un nuovo accordo di sponsorizzazione: il club del presidente Gianluca Paparesta, infatti, ha presentato la partnership con la società Esim (Elettrica Società Impianti Meridionali), il cui logo comparirà sui pantaloncini da gioco della prima squadra, oltre ad affiancare e sostenere il settore giovanile.

L’ufficializzazione del nuovo sponsor è avvenuta proprio all’interno dello stadio San Nicola dove l’ex arbitro ha sottolineato quanto sia motivo di orgoglio sapere che il brand della formazione biancorossa riscuote successo anche a livello commerciale: “Abbiamo una nuova sponsorizzazione che troverà spazio sui pantaloncini dei calciatori del Bari. Il nostro nuovo partner si occupa di impianti ferroviari legati al campo elettrico e opera anche nel campo internazionale. Domani a Crotone giocheremo con questo marchio sui calzoncini”.

Il piano ambizioso che sta portando avanti Paparesta per riportare il Bari nel calcio che conta sta riscuotendo quindi un successo sempre più forte e questo è confermato dalla collaborazione, piuttosto inedita, che la società pugliese ha annunciato solo pochi giorni fa. La Regione Puglia, tramite l’agenzia Pugliapromozione – agenzia regionale del turismo -, infatti, esporrà sulle maglie il brand “Puglia” già utilizzato per promuovere il turismo nella Regione (una delle mete preferite da italiani e non nell’ultima estate) in iniziative pubbliche, fiere e materiale di comunicazione.

Almeno per ora, però, il Bari sta disputando il campionato cadetto senza un main sponsor: proprio per questo Paparesta e i suoi collaboratori hanno deciso, in attesa dell’esito delle trattative con imprese di vari settori anche pugliesi, di offrire a titolo gratuito alla Regione Puglia lo spazio principale della maglia. La presenza di questo marchio molto particolare sulla maglia biancorossa può sembrare certamente strana, ma è la dimostrazione di un forte legame con il territorio che il Bari vuole instaurare.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here