Bologna dimissioni Tacopina – L’avvocato newyorchese Joe Tacopina ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di presidente e membro del consiglio di amministrazione del Bologna Fc 1909. Lo ha annunciato in una nota sul sito ufficiale del club lo stesso Tacopina insieme all’azionista di maggioranza del Bologna, il canadese Joey Saputo.

Le dimissioni di Tacopina non sono una sorpresa: nell’ultimo periodo i due uomini d’affari americani erano su posizioni sempre più distanti e Tacopina aveva anche avviato una causa a New York chiedendo circa 5 milioni di euro a Saputo. Contenzioso che a questo punto dovrebbe essere stato risolto in via bonaria, considerato che l’uscita di Tacopina è arrivata in modo non traumatico.

Le dimissioni, spiega la nota sul sito, risalgono a ieri. “Il sig. Tacopina – si legge – è onorato di essere stato il trentesimo presidente del Bologna, che ha coronato la scorsa stagione con la riconquista del suo legittimo posto in Serie A, e sarà eternamente grato ai meravigliosi tifosi rossoblù per il sostegno che gli hanno dato in quest’ultimo anno. È lusingato all’idea di essere stato parte della rinascita della passione dei bolognesi per il Bologna e non dimenticherà ciò che i bolognesi gli hanno trasmesso”.

“Nel momento in cui il sig. Saputo e il sig. Tacopina decidono di comune accordo di prendere strade diverse – prosegue – il sig. Saputo augura al sig. Tacopina i migliori successi per le sue future attività, mentre il sig. Tacopina è convinto che con il sostegno finanziario e la guida del sig. Saputo il Bologna Fc 1909 avrà un brillante futuro”.