Sampdoria, oggi è giornata di annunci. Il presidente Massimo Ferrero e il ds Carlo Osti hanno ufficializzato in conferenza stampa il prolungamento dei contratti di Eder, Soriano e De Silvestri. L’esterno ex Lazio e Fiorentina ha rinnovato fino al 2019 il precedente accordo in scadenza nel 2017.

Voglio ringraziare la società che mi ha dato questo “premio” visto che il rinnovo e’ arrivato adesso che sono ancora infortunato – ha spiegato De Silvestri -. Tra due settimane ho l’ultimo controllo, quello che mi dara’ il via libera per tornare con la squadra pero’ siamo gia’ a buon punto. Ora devo lavorare molto. Mi sono fatto male in Nazionale alla fine della stagione piu’ importante della carriera. Poi ho avuto questo ostacolo, ora l’obiettivo e’ di tornare in azzurro e ce la farò“.

In estate molti grandi club lo hanno corteggiato, ma Eder e’ rimasto in blucerchiato e adesso ha anche prolungato il contratto portando la scadenza dal 2019 al 2020.

Un motivo d’orgoglio per il presidente Ferrero. “Voglio molto bene a Eder e lui se ne approfitta un po’. Sono felice che sia ancora qui con noi, ma gli auguro di andare prima o poi in un grande club perche’ le big pagano 100 milioni delle pippe – dice il numero 1 della Samp -. Eder invece e’ un grande giocatore. Pero’ se vorra’ rimanere alla Samp saro’ il presidente piu’ felice del mondo. Perche’ noi non siamo piu’ una societa’ di seconda fascia, siamo un club di prima fascia. Sono un povero ricco che non ha bisogno di soldi. Per questo vi posso dire che Icardi svenduto a 10 milioni non succedera’ piu’. L’Inter per Eder mi ha offerto 8 milioni, poi 12…ma va a quel paese“.

Sono felice di aver trovato questo accordo, spero di rimanere qui ancora tanti anni – le parole di Eder, brasiliano che gioca nella nazionale italiana -. Se fosse per i soldi a giugno sarei andato in Qatar dove mi avevano offerto veramente tanto. Ora non voglio parlare di mercato, voglio solo dare il 100 per cento poi vediamo cosa succede. Se restero’ fino al 2020 saro’ felice. Non mi pesa non essere mai stato in un grande club e anche alla Samp non ho mai detto “Voglio andare in una grande”. Per me e’ un orgoglio essere paragonato a Di Natale ma non ho l’ossessione del gol“.

Anche Roberto Soriano in estate ha avuto offerte dai grandi club, ma come Eder e’ rimasto in blucerchiato e oggi ha rinnovato il contratto di altre tre stagioni, firmando fino al 2020. “Gli dico sempre ‘tira in porta, fai un gol’. Alla fine ho avuto ragione io“, ha dichiarato in conferenza stampa il presidente Ferrero parlando del suo centrocampista .

Da Ferrero al diretto interessato. “C’e’ stata una trattativa con il Napoli però la mia preferenza e’ stata rimanere qui. Sono alla Samp da 6 anni e non sono andato via nemmeno quando le cose andavano male – ha spiegato Soriano -. Io e Eder eravamo in Nazionale, tutto il giorno in camera al telefono. Per la trattativa con il Napoli e’ un capitolo chiuso. Io qui sto bene e voglio dare il massimo qui“.