Adidas, la riuscita delle strategie di marketing passano anche dagli uomini copertina che si scelgono. Giocatori come James Rodriguez, Messi e Bale, consentono ad un’azienda di garantirsi un ottimo risultato in termini di immagine e quindi di vendita.

Dietro la nomina di “ambasciatori” dell’Adidas, c’è da parte dell’azienda tedesca una chiara strategia di marketing: conquistare alcune fette di mercato in alcune parti del mondo, come ad esempio in America Latina, dove finora non si sono avuti finora riscontri positivi.

Nel team Adidas, da questa stagione, per i prossimi tre anni, andrà incluso anche il portiere del Real Madrid, Keylor Navas.

La notizia di questa nuova partnership commerciale è pochi giorni fa ed al momento, non sono stati resi noti i dettagli economici.

Fino a luglio, il portiere del Real Madrid aveva un contratto con la Nike. Con il passar dei giorni però, il rinnovo con l’azienda americana si è fatto più complicato del previsot e così, sono piombati sul numero uno della Costa Rica anche Puma, Adidas, New Balance e Sells.

Prima di trovare l’accordo con l’Adidas, Navas ha provato per due settimane i guanti della Sells ma alla fine la scelta è ricaduta sull’azienda tedesca.

Adesso, il portiere del Real Madrid dovrà decidere se indossare i guanti Adidas ACE Pro Zones e scarpe adidas X 15.1 Sintetico, entrambi provati negli ultimi due allenamenti.

Insomma, è un momento positivo per Keylor Navas. Dopo aver visto sfumare all’ultimo minuto il suo trasferimento al Manchester United, ha ricevuto le scuse del presidente del Real Madrid, Florentino Perez, e le garanzie di un rinnovo del contratto con sostanzioso aumento dell’ingaggio. Adesso, il portiere della Costa Rica, potrà contare per i prossimi tre anni su una partnership commerciale con l’Adidas.

Dunque, una storia a lieto fine per un calciatore che, aveva visto negli ultimi mesi la sua immagine distruggersi per via del possibile trasferimento al Manchester United dopo solo un anno al Real Madrid.