Werder Brema, nonostante i risultati altalenanti nelle ultime stagioni, è riuscita a mantenere la fiducia del suo principale partner, l’azienda tedesca Wiesenhof. Infatti, le due hanno raggiunto un accordo che ha portato al prolungamento della loro partnership commerciale per le prossime due stagioni.

Di solito le aziende tedesche non pongono fine ad una partnership solo per i risultati altalenanti di una squadra di calcio. Ed infatti,  la società Wiesenhof ha comunque voluto confermarsi main sponsor del Werder Brema per le prossime due stagioni.

Fin dall’inizio del nostro accordo nel 2012, siamo molto lieti di collaborare con il Werder“, ha detto Peter Wesjohann, presidente della società Wiesenhof. “Noi continueremo a beneficiare della partnership commerciale con il Werder Brema per pubblicizzare i nostri prodotti, sia in ambito locale che in quello nazionale. Vogliamo rafforzare la nostra immagine soprattutto dal punto di vista nazionale per mette in mostra la nostra nuova gamma di prodotti vegetariani “, poi ha aggiunto il leader di Wiesenhof.

Grande soddisfazione per il prolungamento di tale sodalizio commerciale è sembrato anche il club tedesco. “Negli ultimi anni, Wiesenhof è stato molto presente con noi. Durante i periodi difficili, Wiesenhof ha rafforzato la sua partnership con il club e ora lavoreremo per rafforzare l’efficacia delle nostre azioni per le prossime stagioni “, ha detto Klaus Filbry, direttore generale di Werder Brema.

In sede di presentazione in conferenza stampa, non sono state comunicate le cifre del nuovo accordo. Finora però. la Wiesenhof ha versato 5,7 milioni di euro a stagione per il Werder per ricoprire il ruolo di main sponsor del club.

Secondo la stampa locale il nuovo accordo prevede un guadagno annuale di 6 milioni per il Werder Brema. L’accordo per il prolungamento di tale sodalizio commerciale è stato concluso con l’agenzia di Infront Sports & Media.

Dunque, una partnership commerciale è stata prolungata ed ora, il Werder Brema ha due anni di tempo per conquistare quei trofei che le garantirebbero un futuro commerciale più roseo.